Goofretti e Movenpick, joint venture fra grandi marchi del dolciario

Goofretti e Movenpick, grandi marchi del settore dolciario, il primo spagnolo doc e ormai una garanzia a livello nazionale, il secondo svizzero d’origine ma con prestigio internazionale, hanno dato vita a una joint venture che ha visto la luce a Coma Ruga, paesino in Tarragona non lontano da Barcellona.

Gelati, crepes, goofres, cioccolato fuso e frutta fresca… questo e molto altro è Goofretti e Movenpick, locale dal sapore anni ’50 a due passi dal mare, studiato e realizzato per le due grandi aziende da Costa Group. Una vetrina gelati accoglie, all’ingresso, il cliente, che subito viene avvolto dalla magia e dal profumo della dolcezza, grazie al bancone delle preparazioni a vista con tanto d’esposizione di vari stuzzicanti topping.

Il bancone dei dolci, dalle linee morbide come quello del bar, richiama i colori corporativi delle due famose aziende ed è realizzato in legno laccato lucido. Il frontale ha 5 nicchie in rete metallica a rendere ancora più unico il design del locale. Nicchie anche nell’area sedute con una carta da parati studiata ad hoc nei colori del bianco, nero e rosso a ricordare le nuance corporative.

Colori caldi e cura del dettaglio sono le caratteristiche principali di questo paradiso per golosi. Il progetto nasce dal desiderio di rendere commercialmente vincente e aggiungere valore a una formula in grado di rompere la stagionalità dei due prodotti proposti. La fusione di questi marchi, leader del settore, determina una novità unica sul mercato. L’ambasciatore del marchio Goofretti, il famosissimo Christian Esciba, pasticcere di quarta generazione della famosa pasticceria “Pasteleria Escriba” di Barcellona, e realizzatore di veri e propri gioielli di pasticceria, ha voluto contribuire al successo di Goofretti e Movenpick con una delle sue ricette più golose, il goofre con crema catalana… resistere è davvero impossibile!

Goofretti & Movenpick
Plaça Germans Trillas
Coma Ruga – Tarragona – Spagna
Design e arredo
Costa Group, Arch. Flaviana Rimondi