Gli italiani e i consumi alimentari fuoricasa

Il 77,3% degli italiani maggiorenni (era il 77,1% nel 2016) consuma, più o meno abitualmente, cibo al di fuori delle mura domestiche sia che si tratti di colazioni, pranzi, cene o più semplicemente di spuntini e aperitivi. Sono oltre 39 milioni di persone così segmentate:

heavy consumer: 13 milioni di persone che consumano almeno 4-5 pasti fuori casa in una settimana; sono in prevalenza uomini (53,7%) di età compresa tra i 35 e i 44 anni (24,1%) e residenti al Nord Ovest (30,1%);

average consumer: 9,7 milioni che consumano almeno 2-3 pasti fuori casa in una settimana; sono in prevalenza uomini (51,8%), residenti al Centro Italia (29,0%) di età compresa tra i 18 e i 24 anni;

low consumer: 16,5 milioni che consumano almeno 2-3 pasti in un mese, sono in prevalenza donne (51,2%), di età superiore ai 64 anni e residenti nelle regioni del Nord Italia.


LE OCCASIONI DI CONSUMO

COLAZIONE: il 63,8% degli italiani consuma, con diversa intensità, la colazione fuori casa: 5,8 milioni almeno 3 o 4 volte alla settimana mentre per oltre quattro milioni si tratta di un rito quotidiano. Il luogo per eccellenza della colazione è il bar/caffè, senza alcuna distinzione di genere, età o area geografica. Per la colazione fuori casa si spendono mediamente tra i 2 e i 3 euro. Ad investire molto nel primo pasto del giorno sono soprattutto i giovani tra i 25 e i 34 anni (il 24,5% spende più di 3 euro vs l’11,7% di chi ha tra i 45 e i 54 anni).

PRANZO: le caratteristiche del pranzo fuori casa dipendono in larga misura dai giorni della settimana. Al 67,1% degli italiani, pari a poco meno di 34 milioni, capita di consumare il pranzo fuori casa durante la settimana. Per 9,8 milioni si tratta di un’occasione abituale (almeno 3-4 volte alla settimana). La spesa durante la settimana (consumo funzionale) si concentra prevalentemente nella fascia 5-10 euro (48,7%). Nei fine settimana i luoghi del pranzo, i prodotti consumati e la spesa cambiano significativamente.

CENA: il 60,9% degli intervistati ha consumato almeno una cena fuori casa con riferimento ad un mese tipo. Si cena fuori casa principalmente in trattoria o in pizzeria. La fascia di prezzo su cui si attesta una cena-tipo è tra i 10 e i 20 euro, anche se più di un terzo degli italiani riserva ad una singola cena dai 21 ai 30 euro. Solo un intervistato su cento è disposto a pagare più di 50 euro per consumare l’ultimo pasto del giorno.