Genagricola, grande successo per la seconda edizione di “Cooking Farm”

Alessandro Marchionne e Alfonso Bucci

Per il secondo anno consecutivo la Gourmet Arena al Merano Wine Festival è diventata il palcoscenico di uno showcooking di altissimo livello, in cui nove tra i migliori giovani chef d’Italia hanno cucinato fianco a fianco con quattro donne dell’Associazione delle Donne Coltivatrici Sudtirolesi, nella creazione di piatti particolari, abbinati a vini scelti tra i più rappresentativi delle aziende vitivinicole di Genagricola.

_amatricianaL’iniziativa propone un “confronto di gusto” tra avanguardia e tradizione e una briosa sfida, in cui territorio, materie prime e tradizione vengono reinterpretati dai migliori talenti della cucina italiana, tra cui Alfonso Bucci del Ristorante Albergo Roma, che con la sua Pasta all’Amatriciana ha emozionato il pubblico presente. Figlio d’arte, da ben quattro generazioni infatti la sua famiglia è proprietaria del Ristorante Albergo Roma, fulcro del paese di Amatrice, oggi al centro delle tristi cronache legate al terremoto. In abbinamento alla saporita Amatriciana di Bucci è stato scelto il Merlot Venezia DOC di Tenuta Sant’Anna, per richiamare la tradizione, i sapori semplici che evocano convivialità e voglia di stare insieme.

_anti_pastaE poi Roy Caceres, chef di origini colombiane trapiantato a Roma dove nel suo stellato Metamorfosi racconta attraverso i suoi piatti le emozioni dei sensi, dalla vista al gusto, evocando passioni e ricordi ad ogni assaggio. Alla sua Anti pasta è stato abbinato il Pinot Grigio Friuli Colli Orientali DOC di Torre Rosazza, pluripremiato esempio dell’eccellenza vitivinicola di Genagricola, in Italia e all’estero.

_insalata_capponeVera Caffini con l’Insalata Di Cappone Alla Stefani ha elevato la cucina popolare alla Stella Michelin, riconoscimento che il suo ristorante Aquila Nigra detiene da oltre 25 anni, coniugando ingredienti della tradizione in un’armonia di gusto esaltata dall’abbinamento con il Sauvignon Friuli Colli Orientali DOC di Torre Rosazza.

“Da anni siamo presenti al Merano Wine Festival con alcune delle nostre aziende vitivinicole, ma anche come promotori di una delle più interessanti sperimentazioni sul futuro della cucina italiana” afferma Alessandro Marchionne, amministratore delegato del gruppo. “Come Genagricola – che è anche la più grande azienda agricola italiana – crediamo nella necessità di innovare, di rivolgere lo sguardo al futuro, di sperimentare con metodo. Questo vale sia per l’agricoltura tout-court, in cui l’innovazione contribuisce allo sviluppo, nel rispetto del territorio e delle sue tradizioni, attraverso un continuo trasferimento di conoscenze e di ricerca, sia per la cultura eno-gastronomica”.