Gelato Festival World Masters, si avvicina la finale italiana

Gelato Festival World Masters è tra le più prestigiose competizioni mondiali legate al gelato artigianale. Neanche la pandemia da coronavirus è riuscita ad arginare la forza dirompente di maestri gelatieri provenienti da ogni angolo del globo che, per l’occasione, si cimentano in veri e propri esperimenti il cui limite sembra fissato solo dalla fantasia.

La finale italiana di Gelato Festival World Masters si terrà il prossimo 14 ottobre e vedrà in sfida 16 gelatieri da cui ne usciranno quattro che rappresenteranno il nostro Paese alla Finale Mondiale in programma a dicembre.

C’è davvero di tutto, dal sorbetto di mango in infusione con the verde Jasmine con cocco disidratato, zenzero, vaniglia e un tocco di basilico (“Sandokan” di Gabriele Scarponi, dalla Liguria) al gelato con semi di zucca (“Gioia Verde” di Elisabeth Stolz, dal Trentino-Alto Adige), passando per quello con pane di segale, uvetta sultanina e variegato al gianduia (“Merenda Sinoira” di Vittorio Erniani, dal Piemonte), quello alla mandorla con una delicata infusione di bergamotto e olio extravergine d’oliva (“Fata Morgana” di Francesco Sottilaro, dalla Calabria) ed altri ancora che attestano quanto siano agguerriti i gelatieri nostrani.

Ci si augura allora che, ai tanti successi sportivi inanellati quest’anno, se ne aggiunga un altro ancora, legato all’arte gelatiera.