Food Heroes: i protagonisti del gusto nel libro di Fabio Bongiorni

Ventiquattro personaggi per altrettante storie, che regalano agli appassionati la possibilità di scoprire l’origine di tante grandi avventure nate attorno al cibo.

È quanto accade in Food Heroes – Storie straordinarie di protagonisti del gusto (SAGEP editori, 280 pp. 24 euro) prima pubblicazione dell’autore e imprenditore Fabio Bongiorni, che in 280 pagine offre uno spaccato completo sugli ultimi venti anni di storia dell’alimentazione in Italia.

Storytelling invece che ricette

Un vero unicum in mezzo a centinaia di libri di ricette, un’originale raccolta di dialoghi con personaggi del mondo enogastronomico italiano che nei vari ambiti del food & beverage hanno realizzato eccezionali imprese, innovando e segnando nuovi percorsi e sfide che hanno cambiato la cultura alimentare del nostro Paese. Quello del libro Food Heroes è uno storytelling che ripercorre – in un dibattito spontaneo ed empatico con l’autore – l’esperienza di vita e professionale di ciascun protagonista, mettendo in risalto i momenti di svolta o le intuizioni avute nel pieno di un percorso fatto senz’altro di sacrificio e fatica per giungere ai risultati desiderati. Nel volume, inoltre, prendono spazio alcune tendenze future, come ad esempio il nutrizionismo e la dieta gourmet, ma anche i nuovi risvolti della pesca e della mixology internazionale.

Chi sono i protagonisti di Food Heroes

Si va dalla produzione di pasta al mondo del riso, del pesto e dello zafferano. E ancora dalla sostenibilità alimentare al burro fatto proprio come una volta, fino al vino, ai format di ristorazione, alla mixology, alla tradizione della liquirizia o della colatura di alici, per giungere all’ospitalità e alla comunicazione enogastronomica.

I 24 personaggi raccontati in Food Heroes portano con loro una testimonianza può costituire un grande stimolo per chi desidera cimentarsi con una professione specifica in ambito food, ma anche per i tanti appassionati che possono così scoprire l’origine di tante avventure attorno al cibo. Fabio Bongiorni, foodteller ma anche imprenditore, organizzatore di eventi e consulente di marketing territoriale, ha curato da più di vent’anni innumerevoli rassegne a tema enogastronomico, e seguito comunicazione e contenuti culturali e promozionali per brand e istituzioni.

Di seguito, i protagonisti della sua pubblicazione: Riccarco Felicetti (Dal Trentino la pasta degli chef stellati); Valentina Masotti (Da Vercelli la sommelier del riso); Luca Balbiano (Il vignaiolo digitale e le sue vigne urbane); Paolo Massobrio (Il movimento di appassionati del gusto); Lisa Casali (Alimentazione e sostenibilità nell’era moderna); Teo Musso (Il grande pioniere della birra artigianale di Baladin); Liliana Allena (La Fiera del Tartufo e il grande esempio delle Langhe); Beppino Occelli (Il mito del burro come una volta); Roberto Panizza (Il Re del pesto e il suo campionato mondiale); Davide Zoppi (Una storia moderna di vino e di civiltà); Salvatore Pinga (Come trasformare la pesca in un nuovo trend); Lorenzo Scandellari (L’idea di Sfoglia Rina, il miglior tortellino di Bologna); Alessandro Frassica (Il precursore del panino gourmet a Firenze); Massimo Bernardi (Rivoluzionare la comunicazione enogastronomica con Dissapore); Croco e Smilace (La mitologica coppia dello zafferano italiano); Chiara Manzi (Nutrizionista con un’idea innovativa di dieta gourmet); Fratelli Bianconi (Da Norcia il grande coraggio ed esempio di ospitalità); Patrick Pistolesi (A Roma i nuovi trend della mixology internazionale); Sorelle Cotarella (Dal mondo del vino nuovi esempi per la ristorazione); Franco Pepe (Semplicemente il più geniale e premiato pizzaiolo italiano); Pasquale Torrente (L’ambasciatore di Cetara e della sua colatura di alici); Bartolo L’Abbate (Del Gruppo Pescaria, il fast food dalla Puglia con furore); Pina Amarelli (La grande Signora della Liquerizia).