Food delivery, Sezamo arriva in Italia e cerca personale

Sezamo, la piattaforma specializzata nella vendita online di prodotti food e no food, arriva in Italia con la prima apertura a Milano, con un servizio di consegna della spesa a domicilio sostenibile e sempre garantito in tre ore.

Sezamo sta formando il suo head quarter ed è in fase di costruzione dei team operativi su Milano: oggi conta già su un team di circa 68 persone, con l’obiettivo di raggiungere le 200 persone entro la fine dell’anno. La ricerca di profili con expertise differenti, dunque, prosegue al fine di garantire la partenza del servizio nel capoluogo meneghino entro la primavera.

Sezamo cerca persone creative, coraggiose, determinate e appassionate del mondo food, pronte a cogliere nuove sfide, in un’ottica di apertura alla diversità e all’inclusione. La ricerca si rivolge sia a candidati con esperienze pregresse e preparazione consolidata, sia a profili più giovani, anche alla prima esperienza lavorativa. Sezamo conta al momento 18 posizioni aperte, divise tra deposito e sede centrale.

Le aree interessate, i cui profili sono destinati agli uffici dell’headquarter milanese, sono diverse, come People&Culture (HR), con profili di HR Business Partner, Finance e Marketing, con profili che vanno dal Chief Accountant al Marketing Director. Anche per i depositi e le operations le posizioni aperte sono molteplici, come quelle di Supply Chain/Stock Manager – Food Industry e di Courier Trainer.

“Per Sezamo è essenziale fare sì che i valori aziendali siano condivisi fra tutte le persone che ne fanno parte, di modo che il gruppo si sviluppi in un’unica direzione – afferma Fanny Lechere, Head of People & Culture di Sezamo. Stiamo costruendo da zero un team di persone che condividano la nostra mission: l’ossessione per la soddisfazione del cliente, che è la colonna portante della cultura e della visione del gruppo, ma anche la velocità di azione, l’orientamento al risultato, la curiosità e la trasparenza.”

Sezamo dimostra sin da subito una grande attenzione al welfare aziendale. Oltre allo smart working, saranno sviluppati veri e propri programmi di referral, di rewarding e in futuro anche un piano di ferie illimitate. Il primo programma di bonus dedicato ai dipendenti di Sezamo in Italia è Bonus.ly, un sistema di rewarding secondo il quale tutti i dipendenti riceveranno ogni mese un certo numero di crediti (misurati in “stelline”) da spendere per premiare e ringraziare i colleghi che hanno fatto qualcosa di speciale per loro.

Alla fine del mese le stelline non utilizzate decadono, mentre quelle accumulate a seguito di uno scambio tra colleghi, possono trasformarsi in buoni acquisto da utilizzare su Sezamo.it. L’obiettivo? Costruire una cultura della condivisione e della collaborazione spontanea, basata sulla riconoscenza e sull’aiuto reciproco.