Fipe: al bar si può consumare al bancone anche senza super green pass

Con l’entrata in vigore del Super green pass, arrivano anche chiarimenti e precisazioni da parte di Fipe-Confocommercio sulla propria pagina Internet dedicata alle FAQ.

Tra i quesiti a cui la Federazione Italiana Pubblici Esercizi dà risposta c’è sicuramente quello che riguarda la possibilità, per i clienti non vaccinati, di consumare la colazione o l’aperitivo al bancone. Secondo l’associazione di categoria, in zona bianca o gialla, anche senza il super green pass si potrà tranquillamente accedere al locale e consumare al bancone. “L’obbligo di possedere il super green pass – si legge sul sito – non attiene né al consumo al bancone, né alle consumazioni all’aperto, in quanto si applica esclusivamente al consumo ai tavoli al chiuso, così come confermato dalle FAQ governative”. Diverso il discorso se qualche regione dovesse diventare arancione: chi non è immunizzato o possiede il green pass ‘base’ non potrà prendere il caffé al bancone del bar (la cosa è concessa in zona bianca e gialla). Stesso discorso anche per i ristoranti: in zona arancione chi non ha il super pass non può sedersi ai tavoli di bar e ristoranti, né al chiuso, né all’aperto.

Nessuna modifica – prosegue la Fipe – neppure alle regole sul distanziamento dei tavoli e all’obbligo dei camerieri di portare la mascherina. Quindi, anche dopo il 6 dicembre vige “l’obbligo di posizionare i tavoli in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti di tavoli diversi con eccezione delle persone che, in base alle disposizioni vigenti, non siano soggette al distanziamento interpersonale (detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale)”. Stessa cosa, per “l’obbligo per il personale di servizio a contatto con i clienti di utilizzare la mascherina e di procedere a una frequente igiene delle mani con prodotti igienizzanti, prima di ogni servizio al tavolo”.