Fiera Milano, accordo fra HostMilano e Restaurants Canada

La strategia di internazionalizzazione di Fiera Milano mette a segno un altro punto attraverso una manifestazione di punta tra quelle gestite direttamente, HostMilano, leader mondiale dell’Ho.Re.Ca., foodservice, retail, GDO e hôtellerie, che ha sottoscritto un accordo di collaborazione con Restaurants Canada, la più importante associazione canadese del fuoricasa che conta otre 30mila membri tra ristoranti e bar, aziende di catering, fornitori industriali e istituzioni.

Secondo stime della stessa Associazione, nel 2015 il fuoricasa nel Paese nordamericano ha raggiunto il valore di 74,9 miliardi di dollari canadesi (CAD), pari a 51,8 miliardi di euro, con una crescita del 4,1% sul 2014. Si prevede che il 2016 segnerà il venticinquesimo anno di aumento ininterrotto, con un ulteriore +4,2%, raggiungendo un volume d’affari di 78 miliardi di CAD (54,6 miliardi di euro). In una recente survey il 45% degli associati ha confermato che nel primo trimestre di quest’anno ha incrementato il proprio business rispetto allo stesso periodo del 2015. In tutto il Canada i punti di consumo sono più di 94mila e si calcola che accolgano oltre 18 milioni di visite ogni giorno. Lo scorso anno il fuoricasa ha rappresentato il 38,2% della spesa alimentare totale (era il 36,8% nel 2010). I segmenti che si contendono la parte del leone sono la ristorazione quick-service (26,8 miliardi di CAD, equivalenti a 18,5 miliardi di euro) e quella full-service (25,9 miliardi di CAD, pari a 17,9 miliardi di euro).

“La partnership tra HostMilano e Restaurants Canada – sottolinea Corrado Peraboni, a.d. di Fiera Milano – esemplifica al meglio la nostra strategia di internazionalizzazione, che punta a portare le eccellenze italiane nel mondo e al contempo portare il mondo in Italia. Nell’economia sempre più interconnessa di oggi, le fiere fisiche sono ancora più essenziali, ma con un ruolo profondamente rinnovato. Non solo piattaforme di business per l’incontro domanda-offerta, ma fattori trainanti delle filiere di riferimento, a cui devono fornire servizi a tutto campo a supporto di una vera politica industriale. In questo senso HostMilano, da sempre riferimento mondiale per l’innovazione e le nuove tendenze nell’ospitalità professionale, è una delle nostre punte di diamante e questo accordo ne è un’ulteriore conferma”.

L’iniziativa, che avverrà nell’anno in cui si celebreranno i 150 anni dalla nascita del Canada, fa seguito ad altre analoghe intraprese negli Stati Uniti – Paese target di Host2017 insieme ad esso – e rientra in una serie di partnership mirate ad accrescere la penetrazione in Nordamerica, una delle regioni mondiali con il maggior potenziale di crescita e individuato tra le aree focus dal Piano per la promozione straordinaria del Made in Italy del Governo.

“Questa nuova partnership con HostMilano è un debutto entusiasmante per Restaurants Canada e tutto il settore dell’ospitalità canadese”, commenta Shanna Munro, presidente e CEO di Restaurants Canada; “Siamo orgogliosi di poter mettere in mostra la nostra incredibile scena gastronomica su un palcoscenico mondiale come Host, uno degli eventi dell’ospitalità più innovativi e di successo al mondo. Come associazione di riferimento del foodservice canadese guideremo una delegazione commerciale che visiterà le prossime edizioni della manifestazione: vediamo infatti un grandissimo valore nel connettere buyer e seller di diverse internazionalità, aprendo così le porte a nuove opportunità di business”.

Restaurants Canada può contare su un know-how d’eccellenza, maturato in oltre 70 anni di storia, che permetterà di incrementare l’interscambio con un mercato particolarmente dinamico e vivace. L’Associazione garantirà una presenza qualificata di HostMilano al Restaurants Canada Show 2017 e a una serie di altri eventi di networking e conferenze e collaborerà con la sua expertise alla profilazione di potenziali espositori, buyer e professionisti per Host 2017, in programma dal 20 al 24 ottobre a fieramilano. L’obiettivo è consolidare il trend di crescita del 40% nelle ultime due edizioni tra i visitatori canadesi, che hanno apprezzato in modo particolare il mix internazionale di espositori, quattro su dieci provenienti da fuori Italia.

L’industria legata alla ristorazione conta per il 4% dell’intera economia canadese: un’economia che, nonostante il calo nei prezzi delle materie prime (una delle principali voci dell’export), continua a crescere a ritmi interessanti; la Bank of Canada ha infatti innalzato la sua previsione di crescita del PIL per il 2016 dall’1,4 all’1,6% (a titolo di confronto, la stima per il nostro Paese è dell’1-1,1%).

HostMilano rappresenta e supporta una serie di comparti che sono altrettante punte di diamante delle nostre esportazioni. La sua strategia mira a selezionare partnership capaci di valorizzarle al meglio: con questo accordo, HostMilano fa un altro passo avanti verso un’internazionalizzazione non solo sempre più ampia, ma anche sempre più qualificata in una regione tra le più dinamiche economicamente del mondo.