Expo, Paolo Massobrio racconta il mondo del vino nei locali italiani

Con la degustazione numero 12 della giostra dei wine bar, Paolo Massobrio è tornato a Expo dopo la breve pausa estiva per raccontare il mondo del vino mediato dai migliori locali italiani. In scena con lui Mauro Lorenzon de La Mascareta di Venezia, che ha inventato la formula delle “Enoiteche”. Mister Papillon lo ha intervistato ieri nella suggestiva terrazza del padiglione Vino – A Taste of Italy, con una degustazione di tre vini, ovvero l’Amphora Bianco 2013 e l’H Bianco Frizzante 2013 del Castello di Lispida, oltre al Profondo Bianco Secco proposto dall’eno(i)tecario.

Appuntamento anche per martedì mattina alle ore 11,30, sempre nel padiglione del Vino, dove Paolo Massobrio sarà testimonial della quarta edizione del concorso enologico nazionale dei vini rosati d’Italia, che debutta ad Expo consolidando il rapporto tra questa specialità enoica e la Puglia, regione leader a livello nazionale che produce il 40% di tutto il vino rosato italiano.

paolo_adessoMa l’incontro più atteso è per giovedì 3 settembre dove l’autore del Golosario, la guida alle mille e più cose buone d’Italia, condurrà uno dei più importanti seminari del Padiglione Italia, dedicato alle 4 potenze dell’enogastronomia italiana: saper fare, bellezza, limite e visione del futuro. Saranno 14 i personaggi che parleranno nell’Auditorium del Padiglione Italia (alle ore 18.30), da Angelo Gaja a Massimo Spigaroli, dal designer Maurizio Riva all’architetto del verde Paolo Pejrone; dall’imprenditore Marzio Nocchi di Amati a Gualtiero Marchesi.

L’appuntamento sarà anche prologo del più atteso “fuori Expo” dedicato all’enogastronomia italiana, ovvero Golosaria, in programma al MiCo – FieraMilanoCity dal 17 al 19 ottobre.

Paolo Massobrio, cinquantatre anni, milanese di origini monferrine, coniugato e padre di tre figli, si occupa, da oltre vent’anni, come giornalista, di economia agricola ed enogastronomia. Collabora ai quotidiani La Stampa e Avvenire, al mensile Terre del Vino e al sito ilsussidiario.net, con L’Assaggio di Paolo Massobrio e a clubpapillon.it, ai cui abbonati invia quotidianamente “La Notizia del giorno”. In passato ha scritto per Il Giornale, Il Giorno, Il Sabato, Epoca, L’Espresso (ereditando la nota rubrica di vini di Luigi Veronelli), Il Tempo e A Tavola. E’ direttore responsabile di Papillon – periodico di sopravvivenza gastronomica – e de La Circolare. Per la Guida ai Ristoranti d’Italia dell’Espresso è stato per cinque edizioni il vice del curatore Edoardo Raspelli. Con Edoardo Raspelli e Gabriella Carlucci ha partecipato per due anni alla trasmissione Melaverde in onda la domenica su Rete 4, curando la rubrica sui vini. Ha collaborato nel 2003 con la trasmissione “Linea Verde al Mercato” di Alessandro Di Pietro; nel 2004 alla rubrica “Gusto” del TG5, e dal 2005 a Linea Verde. Nel 2008 è stato autore e conduttore della trasmissione Pinzimonio in onda con cadenza settimanale sul canale satellitare Alice. Nel 2009 ha curato la rubrica radiofonica “Il posto a tavola” nell’ambito del programma Oggi 2000 di Radio Rai Uno la domenica mattina.