Entro le Olimpiadi di Tokyo cambiano i club in Giappone

Come riporta in un recente articolo l’Economist, il Giappone è ancora un luogo in cui non si può ballare nei locali notturni dopo la mezzanotte e questo nonostante anni di campagne da parte dei giovani locali. Inizialmente l’obiettivo era di fermare la prostituzione legata alle sale da ballo e con consuetudine le persone hanno violato le regole. Il primo ministro del Giappone, Shinzo Abe, conservatore sociale in seno al Partito Liberal Democratico (LDP), vuole tuttavia cambiere le cose. Il Governo nipponico si sta apprestando a discutere un nuovo disegno di legge parlamentare in merito al ballo e alla vita notturna.

Nonostante il cambiamento non avrà molto effetto sull’economia, resta tuttavia simbolico. Le incursioni delle forze dell’ordine negli ultimi anni all’interno delle discoteche sono state sempre più frequenti. Più volte sono stati trovati clubgoer e raver tossicodipendenti e gente impegnata nello smercio di droga. Il cambiamento radicale tuttavia dovrebbe arrivare entro le Olimpiadi di Tokyo nel 2020.

Info su www.residentadvisor.net/events.aspx?ai=27