Ecco la giuria della 7a edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru

La settima edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru, la più importante piattaforma di talent scouting italiana per giovani Chef e Sous-Chef under 35 in Italia, procede a grandi passi. Ora è il momento di scoprire la giuria pluristellata che sarà chiamata a decretare chi, fra i 10 giovani chef in gara, sarà la nuova stella emergente della cucina italiana.

Oltre al Presidente Claudio Sadler, chef del Ristorante Sadler di Milano (2 stelle Michelin), faranno parte della giuria:

• Corrado Assenza, chef e pasticciere Caffè Sicilia
• Andrea Berton, chef del ristorante Berton (1 stella Michelin)
• Carlo Cracco, chef del ristorante Cracco (2 stelle Michelin)
• Giancarlo Morelli, chef del ristorante Pomiroeu (1 stella Michelin)
• Marco Reitano, sommelier del ristoranteLa Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri (3 stelle Michelin) e presidente di “Noi di Sala”
• Niko Romito, chef del ristorante Reale (3 stelle Michelin)
• Luigi Salomone,chef del ristorante Piazzetta Milù, vincitore della terza edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru (2013),neo-stella Michelin
• Michela Scarello, maître e sommelier del ristorante Agli Amici (2 stelle Michelin)
• Luigi Taglienti, chef del ristorante Lume (1 stella Michelin)
• Viviana Varese, chef di Alice Ristorante presso Eataly Milano Smeraldo (1 stella Michelin)

Accanto a loro Paolo Marchi, ideatore e curatore di Identità Golose – The International Chef Congress, e Alfredo Pratolongo, Presidente della Fondazione Birra Moretti.

Promosso dalla Fondazione Birra Moretti in collaborazione con Identità Golose, il Premio Birra Moretti Grand Cru è un vero e proprio trampolino di lancio, nelle passate edizioni ha scoperto e promosso oltre 879 giovani emergenti, offrendo loro una concreta opportunità di mettersi in luce davanti ai più importanti Chef del panorama italiano. Negli anni, ha anche contribuito a promuovere il ruolo della birra nell’alta ristorazione, favorendone il consumo a tavola e portando innovazione all’intero comparto della birra e del food.

Uno sguardo sul premio
Per partecipare al concorso, gli chef e sous chef di età non superiore ai 35 anni hanno inviato la ricetta di un piatto, salato o dolce,comprendente una o più delle diciotto birre della famiglia Birra Moretti come ingrediente e in abbinamento. Il tema da cui hanno tratto ispirazione per questa settima edizione è: “Creatività e birra a tavola”. L’obiettivo è dimostrare che versatilità, leggerezza, varietà, gusto e accessibilità della birra ben si abbinano all’alta cucina, fatta di tante e diverse tradizioni gastronomiche. Per il vincitore, che sarà decretato nella sfida finale il prossimo 6 novembre, a Milano, un premio del valore di 10mila euro,finalizzato a sostenere la crescita professionale di questi giovani chef.Un contributo concreto per aiutarli a farsi strada nel mondo della ristorazione che, negli anni passati, è andato, tra gli altri, a Giuliano Baldessari, Luigi Salomone e Christian Milone, oggi stellati.
Il voto popolare

Anche quest’anno, il pubblico sarà chiamato a scegliere la propria ricetta preferita, tra le dieci finaliste, tramite voto online sull’apposito mini-sito all’interno della piattaforma www.identitagolose.it. Le votazioni saranno aperte fino al prossimo 2 novembre. In palio, a estrazione, una cena per due persone, in un ristorante di cucina d’autore.