Eataly nel mondo: 10 nuovi punti vendita entro 5 anni

Dopo Verona il prossimo settembre sarà la volta di Dubai. Poi, nei prossimi cinque anni, Eataly seguirà un fitto programma di nuove aperture che prevede Bruxelles, Berlino, Francoforte, un secondo negozio a Parigi, il nono punto vendita negli Stati Uniti (a San Josè) e il secondo a Toronto.

A dirlo, a margine dell’Innovation Talk “The future of the Italian food system between innovation, safety and sustainability”, organizzato al Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai, il patron Oscar Farinetti, che ha parlato del futuro dell’azienda e, in particolare, dell’espansione nei Paesi Arabi.

A Dubai, a marzo sarà inaugurato il terzo negozio della città, nella zona di Marina, dove sarà possibile consumare e vendere prodotti alcolici. E il quarto arriverà a settembre. Poi, un’apertura ad Abu Dhabi e la seconda a Doha. Tutto questo, entro 4-5 anni“, ha assicurato il presidente di Eataly.

in Italia, invece, dopo l’inaugurazione di Verona il 22 o 29 di settembre, non sono previsti nuovi progetti. Tutto il contrario in Europa, dove “è andata talmente bene l’apertura di Londra che si pensa di farne altre due nel giro di poco tempo”.

Poi a breve sarà la volta di Bruxelles e, “dopo il grande successo di Monaco, adesso pensiamo a Berlino e Francoforte”. Espansione in vista anche a Parigi: “Eataly ha avuto un grande successo a Marais e adesso pensiamo di farne un altro dall’altra parte del fiume”.

E sempre a proposito di nuove aperture, solo pochi giorni fa, in un’intervista all’Italpress, l’amministratore delegato di Fico Eataly, Stefano Cigarini, aveva manifestato la volontà di portare anche all’estero il brand Fico Eataly World