Discoteche italiane: la crisi si fa sentire, ma il lusso decolla

La crisi c’è e si tocca con mano, soprattutto nelle notti italiane, ma non riguarda certo i top dj, il cui cachet cresce sempre.

Le nuove rockstar sono loro e la loro musica, quella dance che oggi viene chiamata EDM (electronic dance music), ormai è un linguaggio universale che tocca un po’ tutto, dai reality televisivi all’inno dei Mondiali di calcio.

I locali che non hanno il budget per accaparrarseli, non possono far altro che puntare sull’underground… oppure sull’eleganza di spazi dallo stile ben preciso, in cui accogliere i propri ospiti anche di sera, dall’aperitivo in poi. È il caso, ad esempio, di luoghi chic ma accessibili come il Lido di Bellagio (Co), il Music on the Rocks di Positano (Sa), il Santa Beach Club di Santa Margherita Ligure (Ge) o il Beach Club Versilia (Lu). Chi quest’estate li frequenterà potrà scegliere se spendere una follia oppure bere solo un drink con gli amici in un’atmosfera più rilassata rispetto a quella delle discoteche ‘tradizionali’.Quest’estate, poi, si ballerà molto in spiaggia, di giorno. Ma se fino a qualche tempo fa il centro della movida italiana erano la Riviera Romagnola ed i lettini del Papeete, oggi chi vuol far follie spesso arriva fino al Salento.

Al Samsara di Gallipoli c’è happy music, quella di Danilo Seclì e del suo progetto Salento Calls Italy, a Le Cave, sempre a Gallipoli, spesso arriva Ralf grazie ad un colosso nottambulo come Musica & Parole… Ed è sempre in questa cittadina, al Parco Gondar, che è in programma un Ferragosto di peso, visto che al mixer arriveranno i Chemical Brothers. Il pubblico dei grandi eventi è composto da giovani che talvolta si avvicinano agli alcolici sottovalutandone i rischi.

Il Report 2013 dell’Istat pubblicato lo scorso aprile parla chiaro: il consumo medio cala di parecchio, ma la fascia più a rischio continua ad essere quella dei 18 – 24 enni.

Ben il 14,8% di loro può avere problemi con l’alcol ed i gestori delle disco italiane lo sanno bene.

Sono infatti loro che, collaborando con associazioni e forze dell’ordine, si occupano del benessere di chi di notte non dorme. Ogni serata è diversa, ma locali ed eventi di ogni dimensione vanno fatti conoscere ai potenziali clienti per tempo.

discoteche piccola

La figura del classico PR da discoteca si sta evolvendo rapidamente. C’è ancora chi si accontenta di distribuire flyer cartacei nei bar e nei negozi di una zona, ma la promozione delle serate passa sempre più dal web, da Facebook e WhatsApp. È il caso, ad esempio, di Connect – ViaggiEvento, società che organizza vacanze per studenti promuovendole soprattutto attraverso i social.

Non sono ancora molte le strutture che sono in grado di supportare gestori ed organizzatori creando strategie mirate e marketing per eventi. Ma chi lavora bene in quest’ambito ottiene spesso risultati importanti pur senza investimenti folli.

Lusso (all’italiana) e festival da ballo

In Italia la crisi si tocca con mano, ma nel mondo i locali di lusso all’italiana piacciono sempre di più. Billionaire, l’universo di lusso creato da Flavio Briatore e dedicato a chi vuol vivere la notte a cinque stelle, ha ormai filiali in mezzo mondo (Porto Cervo, Istanbul, Malindi, Bodrum, Monte Carlo).

Nato di notte, come discoteca, è diventato anche un marchio legato ai resort per vacanze di lusso e un brand di lusso dedicato all’eleganza maschile.

Sono in forte crescita nel mondo anche i Cavalli Club, discoteche esclusive create intorno allo stile del marchio fiorentino oggi aperte a Milano, Miami e Dubai ma destinati a raddoppiare entro breve, proprio come i Cavalli Caffé, che sono attualmente 15.

Un’altra tendenza è quella dei grandi eventi

L’Ultra Music Festival oggi si tiene in Stati Uniti, Cile, Croazia, Argentina, Brasile, Spagna, Corea e Giappone. Ad ogni tappa non mancano le grandi star della console.

E non certo l’unico evento di successo: quest’estate le manifestazioni da migliaia di presenze in Croazia sono decine, tutte diverse tra loro. Le discoteche di tutto il mondo creano sinergie con questo tipo di manifestazioni e crescono con loro.Oppure, soprattutto d’inverno, si coalizzano e creano eventi come l’Amsterdam Dance Event, il club festival più importante al mondo.