Diageo, la prima bottiglia di spirit al mondo al 100% in carta

Diageo, produttore di Johnnie Walker, Smirnoff e Guinness, ha annunciato di avere creato la prima bottiglia al mondo al 100% senza plastica e a base di carta, realizzata interamente con legno proveniente da fonti sostenibili. La bottiglia debutterà con Johnnie Walker, lo Scotch Whisky numero uno al mondo, all’inizio del 2021.

La notizia arriva in concomitanza all’annuncio di Diageo relativo a una nuova partnership con Pilot Lite, una società di gestione di venture capital, per lanciare Pulpex Limited, nuova azienda leader mondiale nella tecnologia di packaging sostenibile. Per garantire che la tecnologia si presenti idonea a essere utilizzata in ogni ambito della vita, Pulpex Limited ha istituito un consorzio di partner di aziende Fmcg leader a livello mondiale in categorie non concorrenti tra cui Unilever e PepsiCo, con ulteriori partner che dovrebbero essere annunciati entro la fine dell’anno. I partner del consorzio si aspettano ciascuno di lanciare le proprie bottiglie di carta con marchio, basate sul design e sulla tecnologia di Pulpex Limited, nel 2021.

Pulpex Limited ha sviluppato un flacone di carta “primo nel suo genere” progettato e sviluppato per essere privo di plastica al 100% e completamente riciclabile. La bottiglia è composta di materiale di provenienza sostenibile al fine di soddisfare gli standard di sicurezza alimentare e sarà completamente riciclabile all’interno dei flussi di rifiuti standard. La tecnologia consentirà ai marchi di ripensare i propri progetti di packaging o di spostare i progetti esistenti su carta, senza compromettere la qualità esistente del prodotto.

“Siamo orgogliosi di aver creato prima questo mondo. Siamo costantemente impegnati nella spinta di imballaggi sostenibili e questa bottiglia ha il potenziale per essere veramente innovativa. Mi sembra opportuno lanciarla con Johnnie Walker, un marchio che ha spesso aperto la strada all’innovazione durante i suoi 200 anni di esistenza”, commenta Ewan Andrew, Chief Sustainability Officer di Diageo.

La tecnologia di Pulpex Limited consente di produrre una varietà di flaconi a stampo singolo, privi di plastica, che possono essere utilizzati su una vasta gamma di beni di consumo. Il packaging è stato progettato per contenere una varietà di prodotti liquidi e farà parte dell’impegno di Diageo verso il 12 degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite: “Consumo responsabile e produzione”.

“Crediamo nella lotta ai rifiuti di plastica attraverso l’innovazione e la collaborazione. Dimezzeremo il nostro uso di plastica vergine in Unilever, riducendo l’uso di imballaggi in plastica di oltre 100.000 tonnellate nei prossimi cinque anni. Unire le forze per sviluppare e testare le bottiglie di carta è un passo in avanti incredibilmente eccitante e siamo lieti di lavorare insieme per affrontare una delle più grandi sfide ambientali del nostro tempo”, spiega Richard Slater, Chief R&D Officer di Unilever.

Aggiunge Simon Lowden, Chief Sustainability Officer di PepsiCo: “Soluzioni e partnership innovative sono fondamentali per guidare progressi significativi verso un’economia circolare. Il consorzio Pulpex è ben posizionato per offrire imballaggi sostenibili su vasta scala e in tutti i settori, con un impatto che va oltre quello che qualsiasi organizzazione potrebbe ottenere da sola. Siamo orgogliosi di farne parte”.

“Siamo entusiasti di lavorare con i leader del marchio globale in questo consorzio. Lavorando insieme, possiamo usare il potere collettivo dei marchi per aiutare a ridurre al minimo l’impronta ambientale degli imballaggi modificando i comportamenti di produzione e di consumo”, dice Sandy Westwater, direttore di Pilot Lite.