Dark kitchen: Burger King prova la prima a Londra

    La pandemia da covid-19 ha fatto registrare un aumento esponenziale della richiesta di consegne a domicilio nel mondo. Per fronteggiare ciò molte aziende sono ricorse alle dark kitchen, locali destinati alla preparazione del cibo esclusivamente per il delivery.

    Non fa eccezione Burger King che, in collaborazione con Food Stars, ha impiantato la sua prima dark kitchen a Londra, con l’obiettivo di servire i circa quattrocentomila clienti nella zona nord della capitale britannica. “I consumatori ormai considerano i servizi di food delivery un vero e proprio aiuto durante i tempi difficili del coronavirus, e i piatti da asporto hanno portato gioia in tutto il Paese” dichiara Alasdair Murdoch, AD di Burger King oltremanica.

    Da pochi giorni però la Gran Bretagna ha riaperto pub e ristoranti: i dubbi sul futuro del delivery, delle dark kitchen e delle numerose app dedicate quindi restano e all’orizzonte qualcuno intravede uno sboom del fenomeno, così come illustrato in questo articolo pochi giorni fa.

    Fonte: Dissapore