I colossi della birra puntano sull’analcolica

Carlsberg raddoppierà la produzione di birra analcolica, dal 6% al 12% del totale entro il 2010 e AB InBev assicura che un quinto della sua produzione entro il 2025 sarà analcolica. La notizia arriva dal Wall Street Journal e conferma la direzione intrapresa dai big mondiali della birra – Anhueser-Busch InBev, Carlsberg e Heineken – che, dopo anni di tentativi infruttuosi, tornano alla carica ed estendono l’offerta di birra analcolica: investiranno in nuove tecnologie – osserva l’Agi -, estenderanno la distribuzione e amplieranno marketing e pubblicità, scommettendo su leggi più restrittive per i prodotti alcolici e su un incremento delle vendite, trainato dalla crescita dei consumi salutisti.