Cioccolatitaliani, quota di minoranza al fondo italo-russo Mir Capital

Gesa Srl, holding della famiglia Ferrieri che detiene il marchio Cioccolatitaliani e PIE – Pizzeria Italiana Espressa, ha ceduto una quota di minoranza a Mir Capital, fondo di private equity italo russo costituito da Intesa Sanpaolo e Gazprombank la banca russa collegata al colosso dell’energia.

La vendita – riporta Efa News – arriva dopo un aumento di capitale da 12 milioni di euro. Cioccolatitaliani ad oggi conta 38 punti di vendita in 8 Paesi e oltre 550 dipendenti, insieme a tre ulteriori negozi a marchio PIE – Pizzeria Italiana Espressa. Il fatturato catena del 2019 è pari a circa 40 milioni di euro in aumento del 20% rispetto a quello del 2018.

“In questi anni sono stati tanti gli operatori finanziari che ci hanno proposto un ingresso nel capitale – ha detto Vincenzo Ferrieri, fondatore e vice presidente del gruppo -, ma per noi era fondamentale trovare un partner che condividesse i nostri stessi valori e obiettivi di lungo periodo. In Mir Capital abbiamo trovato solidità, standing internazionale e una visione manageriale orientata alla creazione di valore nel lungo periodo”.

Per quanto concerne la società, Giovanni Ferrieri mantiene il ruolo di Presidente del Consiglio di Amministrazione e Vincenzo Ferrieri quello di vice presidente, insieme a Marco Valle nel ruolo di direttore generale, Marco di Mauro in quello di direttore finanziario e Stefano Sacchetto come direttore delle operation.