Cibo a domicilio, Foodora sbarca a Roma

Già operativa in Italia da oltre un anno a Milano e Torino, Foodora arriva anche a Roma con oltre 100 ristoranti partner, ubicati nella zona del Centro Storico e nei quartieri Parioli, Prati e Flaminio. “Contiamo di crescere molto rapidamente nei prossimi mesi, affermando il modello di business di Foodora e affiancando in tempi brevi alle attuali zone servite anche altri quartieri”, affermano Gianluca Cocco e Matteo Lentini, co-Managing Director di foodora in Italia sul sito firstonline.info.

I clienti – si legge sempre sul website -, possono ordinare online i piatti dei loro ristoranti preferiti e farseli recapitare presso la loro abitazione o presso il loro ufficio, in media entro una finestra temporale di 35 minuti dal momento della ricezione dell’ordine. L’ordine viene effettuato, previa registrazione dell’utente, tramite il sito www.foodora.it oppure tramite l’applicazione disponibile su smartphone (iOS e Android) e tablet. Per le consegne, al momento Foodora si avvale di una flotta di circa 50 rider indipendenti, fattorini dotati di giacche, caschi e box termici rosa, che si prevede possano triplicare entro la primavera 2017. Viste le caratteristiche della viabilità della città, i rider si muoveranno sia con moto e scooter sia in bicicletta, mezzo prevalentemente utilizzato invece a Milano e Torino.

La disponibilità dei ristoranti viene proposta online al cliente per prossimità e per tipologia di cucina, in diverse fasce orarie d’apertura. A Roma inizialmente il servizio sarà disponibile durante le ore del pranzo e della cena. Il costo per la consegna è di 2,90 euro, con un ordine minimo di 10 euro, e il pagamento avviene digitalmente, in fase di chiusura dell’ordine, tramite carta di credito e piattaforma PayPal.