Carne alternativa: 30 Stati in Usa vietano l’uso del termine “burger”

Davanti al crescente successo registrato dalle aziende che hanno creduto al business della carne “alternativa”, prodotta cioè con ingredienti vegetali – si pensi ai casi di Impossible Food e Beyond Meat – non si è fatta attendere la reazione delle lobby degli allevatori. Il risultato? In almeno 30 Stati Usa – si legge su Repubblica – il pressing esercitato ha portato al divieto di utilizzare termini come burger, salsiccia, bistecca, salame e hot dog per prodotti vegetali.