“Capo in B” Championship: vince Aurora Apone al Trieste Coffee Festival

Da sinistra a destra: Caterina Zheng, Bar Il Primo Volo di Gorizia (terza), Aurora Apone, Bar Cadenaro Junior (al centro, vincitrice), Lilian Polito, Nuovo Bar Zaule (seconda)]

Aurora Apone, in forza al Bar Cadenaro Junior, si aggiudica la Sesta Edizione della “Capo in B” Championship, la gara tra baristi e operatori del caffè del territorio per stabilire chi prepara il migliore “cappuccino in bicchiere”, una delle preparazioni più tipiche e più amate di Trieste.

Seconda classificata Lilian Polito, Nuovo Bar Zaule a Muggia. Terza classificata Caterina Zheng, Bar Il Primo Volo di Gorizia. A Roberto Del Gioia, bar La Macchia Gialla, il riconoscimento speciale come “veterano della gara”, cui partecipa dalla prima edizione.

La “Capo in B”, evento conclusivo del Trieste Coffee Festival, è stata realizzata in collaborazione con la Fipe di Trieste.

La valutazione di ogni concorrente ha riguardato: aspetto visivo, proporzioni tra caffè e schiuma e gusto delle preparazioni. Il tutto andava realizzato entro 5 brevissimi minuti, in cui dare prova di abilità manuale, spirito artistico e capacità di gestire lo spazio di lavoro.

A competere per il titolo della 6° edizione si sono sfidati 8 concorrenti: Lillian Polito del Nuovo Bar Zaule, Margherita Tornaghi e Sofia Fontana del Buffet degli Artisti, Aurora Apone di Cadenaro Junior Srls, Caterina Zheng del Bar Primo Volo, Alexia Nigris del bar Al Nuovo Sombrero, Piero Bassanese de Il Pane Quotidiano e Roberto De Gioia del bar La Macchia Gialla.

La giuria era composta da operatori esperti della filiera del caffè: il coffee expert indipendente Franco Schillani; il Sales Manager di Bazzara Andrea Bazzara; l’amministratore e responsabile commerciale per la vendita del caffè crudo di Coffee Tree, Simone Marzaroli; il direttore di Excelsior Industria Caffè Torrefatto, Omar Zidarich e la referente per la logistica del caffè di Donelli Group, Oriana Bresciani.