Cameriere col covid che serve al tavolo, denunciato

Contagiato da covid-19, l’azienda sanitaria lo aveva obbligato alla quarantena ma in barba alle regole un cameriere ha continuato a svolgere indisturbato la propria attività nel suo ristorante/pizzeria a Rosolina Mare, in provincia di Rovigo, in Veneto. Scoperto dalle forze dell’ordine, è stato subito denunciato, insieme al padre, per epidemia colposa. l sindaco di Rosolina ha disposto inoltre la chiusura del locale per cinque giorni.

I Carabinieri hanno scoperto ed identificato il 48enne durante i controlli svolti per il green pass. Anche se i tavoli del ristorante risultavano posizionati tutti all’aperto, l’autorità competente ha invitato i clienti non ancora rintracciati a rivolgersi alla Ulss 5 Polesana o ai carabinieri per le informazioni, le precauzioni ed i controlli del caso.