In calo in Italia i consumi di pane, ma crescono quelli di pizza

Cala nel 2017 il consumo di pane ma cresce quello della pizza nelle case degli italiani. E’ la tendenza che emerge da un report economico di Italmopa, presentato in occasione dell’Assemblea generale annuale, in corso a Milano nell’ambito della fiera Ipack-Ima.

L’analisi dell’Associazione Industriali Mugnai d’Italia evidenzia sul mercato interno una riduzione della farina destinata alla produzione di pane i cui consumi registrano, nel 2017, una diminuzione del 2,4% in volume che ha riguardato, in misura maggiore, il pane sfuso rispetto a quello confezionato; in controtendenza il consumo di pane surgelato, che ha fatto registrare una crescita superiore al 10%.

In aumento l’utilizzo di farine per la produzione di pizza, che sfiora il +2,9% con il settore surgelati. Cresce tra il 10 e il 30% anche la richiesta per prodotti innovativi, per quelli salutistici e per prodotti ottenuti con materie prime regionali o locali. Il volume dei prodotti dell’industria molitoria si è attestato su circa 11 milioni di tonnellate lo scorso anno, con un incremento di circa 49mila tonnellate rispetto al 2016, registrando un fatturato stimato in 3,467 miliardi di euro.