Caffo porta il Sud America a Vinitaly 2019

La Distilleria F.lli Caffo porta il Sud America a Vinitaly 2019, salone internazionale del vino e dei distillati, con la premiazione del concorso dedicato a Vecchio Amaro del Capo e al suo uso nella mixologia. Lunedì 8 aprile, presso lo stand della Distilleria F.lli Caffo (Pad. 3 Stand A5/A6) si è tenuta la presentazione dei due bartender dal Sud America Frank Sleimaker Sosa, dal locale The Hole di Buenos Aires, (Argentina) e Claudio Gambetta dal Piso Uno di Santiago (Cile), che hanno elaborato i propri cocktail a base di Vecchio Amaro del Capo ideati per il concorso organizzato dalla Distilleria F.lli Caffo Vecchio Amaro del Capo – Cocktail Competition Sud America. Iniziativa che ha sostenuto il lancio del proprio prodotto di punta, anche a dimostrazione di come l’amaro venga sempre più richiesto per le realizzazioni del mondo mixology.

I premiati hanno vinto un viaggio in Italia per presentare i propri cocktail in occasione dell’incontro con la stampa. Capo d’Oro, creazione di Sleimaker Sosa e Coctel flor de spritz di Gambetta sono frutto di ingredienti scelti e miscelati con tecniche speciali per cui è stata ricercata l’alchimia perfetta che ben si adattasse all’aroma di Vecchio Amaro del Capo. Le selezioni sono state fatte in base ad una serie di requisiti: presentazione tecnica, estetica, gusto, innovazione e originalità. Così Caffo ha colto l’occasione per mostrare nuovi usi dell’amaro e i suoi nuovi formati: in fiaschetta cl 20 e in bottiglia cl 50.

La domanda di Vecchio Amaro del Capo da parte dei bartender ha registrato negli ultimi 2-3 anni una crescita costante. Anche in questo settore l’amaro ha surclassato l’uso di altri liquori affermandosi come ingrediente principale nella mixology, grazie al suo sapore aromatico e ad una serie di caratteristiche che migliorano le ricette dei cocktail e permettono ai bartender di cogliere innovazioni di gusto.

L’internazionalizzazione di Caffo continua dopo i recenti riconoscimenti all’Annual Berlin International Spirits Competition in cui si è aggiudicata il premio come “Miglior Distilleria Italiana 2019”. “Dopo l’esperienza nel mercato Nord Americano a partire dal 2007, con un trend di crescita che si attesta dal 30 al 40%, Caffo promuove una strategia di espansione che coinvolgerà altri paesi oltre ai 43 in cui attualmente la Distilleria F.lli Caffo esporta – spiega Alessio Pane, Responsabile del Gruppo Caffo per i mercati del Nord e Sud America – Da soli due anni nel Sud America, Caffo è già presente in 7 paesi (Perù, Cile, Argentina, Messico, Santo Domingo, Brasile e Colombia) e approderà a breve anche in Uruguay e Paraguay, conquistando un mercato in forte sviluppo e in continua crescita per gli amari, trainato dalle possibilità di Vecchio Amaro del Capo di soddisfare l’onda di richieste da parte dei bartender”.

Per leggere altro relativo a Caffo al Vinitaly clicca qui