Burger King apre un nuovo ristorante a Verona Porta Nuova

Non si fermano le aperture di Burger King che, dopo aver conquistato le stazioni ferroviarie di Bologna e Napoli, apre oggi le porte del nuovo ristorante di Verona Porta Nuova. Il locale, che occupa i locali dove prima sorgeva il ristorante McDonald’s, si sviluppa su una superficie di 160 mq e dispone di 24 posti a sedere all’interno e di 140 nell’area comune. Come accaduto per Bologna e Napoli, l’azienda licenziataria del ristorante rimarrà invariata, così come i 25 dipendenti, tutti giovanissimi, dal momento che l’età media è di soli 26 anni.

“Dopo oltre 20 anni abbiamo optato per un cambio di rotta – ha dichiarato Renzo Mingozzi, franchisee e socio del Gruppo Euroristoro, titolare della licenza dei ristoranti di Bologna, Napoli e Verona – Siamo sempre noi, ma con una divisa nuova e un gusto diverso, grazie alla carne cotta alla griglia”. “Burger King è un brand giovane ed estremamente dinamico -. Continua Walter Ferranti, anche lui socio dei ristoranti – Abbiamo deciso di tuffarci in questa nuova avventura e di entrare a far parte del piano di espansione che Burger King ha messo in atto sull’Italia”

Oggi Burger King è il secondo gruppo di ristorazione in Italia per grandezza e fatturato. Dal 2015 è in corso un massiccio piano di aperture (4 solo nell’ultimo mese) che coinvolge tutto il territorio, e che entro il 2020 porterà a raddoppiare il numero degli oltre 150 ristoranti attualmente presenti e all’assunzione di circa 5000 persone, un numero che quasi raddoppia se si considera anche l’indotto che ogni ristorante è in grado di generare.

Nata a Miami nel 1954 e approdata in Italia nel 1999 a Milano, oggi la catena si contraddistingue per l’alta qualità delle materie prime, la carne cotta rigorosamente alla griglia, in modo da mantenerne tutta la genuinità e il sapore autentico, e per le verdure sempre freschissime, tagliate più volte al giorno e provenienti da mercati locali.

“Siamo sempre felici che un nuovo licenziatario entri a far parte della nostra “famiglia”, ma in questo caso, poi, si tratta di un cambio di gestione che assume una valenza ancor più particolare, segno che i nostri valori e il nostro modo di lavorare sono ben percepiti anche all’esterno – ha detto Filippo Maria Catenacci, Head of Franchising di Burger King Italia – Per noi è il riconoscimento più importante del grande impegno, non solo economico, ma anche dell’attenzione alla qualità dei nostri prodotti e del controllo scrupoloso di tutta la filiera che per l’80% è italiana.”

Il ristorante di Verona, che sigla la seconda apertura nel capoluogo veneto, sarà aperto al pubblico 7 giorni su 7 dalle ore 10.00 alle ore 22.00 e disporrà di wi-fi gratuito per tutti i clienti.