Buoni pasto e benefit: il mercato cresce (anche) in Italia

Grazie alla digitalizzazione il 2022 del mercato dei buoni pasto e degli employee benefit sarà in crescita rispetto allo scorso anno, a livello globale e anche in Italia.

A fotografare lo scenario è un recente report realizzato da Technavio che riporta come tra il 2022 e il 2026 il comparto potrà crescere di quasi 17 miliardi di dollari, a un tasso annuo di crescita composto (CAGR) del 4%. Per quanto riguarda l’anno in corso, invece, viene stimato un tasso di crescita anno su anno del 3.16%. Ma c’è anche chi, con le proiezioni, si spinge persino oltre. Secondo la società di consulenza Grand View Research, il mercato globale dei buoni pasto – che nel 2021 valeva oltre 143 miliardi di dollari – crescerà a un CAGR del 5,1% dal 2022 al 2030.

I driver della crescita

Secondo Sodexo Benefits & Rewards Services Italia, sono diversi gli elementi che concorrono a guidare la congiuntura di espansione del mercato. “Uno dei principali driver della crescita è rappresentato dai sempre più diffusi incentivi e benefici fiscali associati ai buoni pasto e ai benefit aziendali, che rendono la scelta di un loro utilizzo una soluzione ideale a disposizione delle imprese per supportare il reddito dei propri dipendenti, in particolare in uno scenario inflazionistico come quello attuale”, ha detto Florent Lambert, ceo di Sodexo Benefits & Rewards Services Italia.

In Italia, infatti, i buoni pasto elettronici sono esenti da contributi fiscali, previdenziali e assistenziali fino ad un valore di € 8 secondo la normativa vigente e sono al 100% deducibili ai fini delle imposte dirette. Inoltre, l’Iva agevolata al 4%, è interamente detraibile.

Il mercato dei buoni pasto in Italia

Se i dati ci dicono che, a livello globale, il mercato dei buoni pasto è in buona salute, trainato da una generale ripresa del mercato del lavoro e da una legislazione favorevole all’utilizzo dei benefit aziendali, il nostro Paese presenta uno scenario stabile, nonostante abbia un ottimo potenziale. Scontiamo probabilmente la scarsa conoscenza e informazione, soprattutto da un punto di vista normativo, delle opportunità date alle aziende, in termini di sgravi fiscali, nell’utilizzo dei buoni pasto”, spiega la ceo di Sodexo Benefits & Rewards Services Italia.

Che continua: “Secondo stime di Sodexo BRS Italia, nel 2022 il mercato dei buoni pasto in Italia si attesta attorno a circa 4 miliardi di euro di valore e 4 milioni di consumatori. Pochi, se consideriamo che il settore vanta grande possibilità di ampliamento con i 19 milioni di consumatori potenziali di questo tipo di benefit nel nostro Paese, per un valore potenziale complessivo di oltre 30 miliardi di euro. Il tessuto imprenditoriale italiano, infatti, è costellato di Pmi con, tuttavia, un basso tasso di adozione di strumenti e programmi di benefit aziendali. Abbiamo, insomma, un notevole gap da colmare. Stiamo però raccogliendo dal mercato segnali positivi. Il rapporto Welfare Index PMI3, ad esempio, ha evidenziato come stia aumentando la consapevolezza delle imprese: il 65,9% di esse considera infatti il welfare come leva strategica non marginale rispetto agli obiettivi generali di business. Un dato, questo, che ci fa ben sperare per il futuro”.

Il ruolo della digitalizzazione

Elemento determinante nella crescita del mercato, come riporta anche la ricerca targata Technavio, è la diffusa digitalizzazione di servizi e prodotti. Non solo: alla generale digitalizzazione dei servizi e dell’offerta si accompagna il rinnovamento, segnalato già dall’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano – dei modelli organizzativi e dei processi aziendali a seguito della fase pandemica. Le aziende – italiane e non – sono dunque sempre più interessate a integrare piattaforme digitali per la gestione dei servizi di welfare e di benefit offerti, in grado di consentire un facile accesso da remoto, se non all’adozione di veri e propri e-wallet capaci di riunire in unico contenitore i benefit messi a disposizione dei propri collaboratori.

Gestione dei benefit aziendali: Sodexo Multi

In questo contesto di crescita, Sodexo Benefits & Rewards Services Italia ha lanciato Sodexo Multi, smart card che consentirà una gestione dei benefit aziendali sempre più pratica, veloce e tecnologica. Sodexo Multi permette di effettuare transazioni in pochi secondi, full online e direttamente dalla mobile app mySodexobenefits, e garantisce l’allineamento in real time di tutte le informazioni relative al proprio saldo, senza la necessità di attivare il conto in Cloud.

Sodexo Multi è prodotta secondo gli standard del sistema Europay, MasterCard e VISA (EMV), rispecchiando così i più alti requisiti internazionali richiesti per le carte di credito, ed effettuare, in assoluta sicurezza, transazioni non solo su sistemi POS proprietari, ma anche su POS e barriere cassa di terze parti – come ad esempio Nexi.