Bologna: boom di aperture per i ristoranti. Ma due su tre chiudono entro 5 anni

Tutti pazzi per il cibo Ma non sempre la passione imprenditoriale per il food si rivela salutare. E’ quanto emerge dal monitoraggio effettuato tra il 2011 e il 2015 dalla Camera di Commercio di Bologna che rileva luci e ombre nel settore della ristorazione nel capoluogo emiliano e provincia. Tra i dati positivi – resi noti dal Corriere di Bologna – la crescita delle attività del settore, aumentate dal 2011 al 2015 di 317 unità (195 nel Comune) raggiungendo le 2.720 unità nell’area metropolitana (1.276 nel capoluogo). E ancora, l’incremento nell’ultimo lustro di bar ed esercizi senza cucina, cresciuti di 91 unità (all’inizio del 2016 ne sono stati censiti ben 2.660). Ma non tutto quel che luccica è oro se si considera che oltre la metà dei locali che apre nel giro di 5 anni chiude.