Birra artigianale, tramonta l’ipotesi di benefici fiscali

Cattive notizie per i microbirrifici presenti in Italia che possono dire addio ai benefici fiscali promessi dal governo. La bocciatura del referendum costituzionale – spiega il sito de L’espresso – ha travolto anche loro che aspettavano delle misure concrete per un settore che da solo porta nelle casse dello Stato circa 4 miliardi di euro tra accise, Iva e imposte di varia natura. Il comparto in Italia dà lavoro a 137 mila persone e il numero dei microbirrifici è quintiplicato negli ultimi cinque anni.

Dopo la riduzione delle accise introdotta nella prima, e ultima, lettura della legge di stabilità – riporta sempre il sito del L’Espresso -, il Sottosegretario al Ministero dell’Economia, Pierpaolo Baretta, aveva promesso ulteriori norme ad hoc per sostenere il settore dei piccoli birrifici, ma la discussione lampo imposta al Senato dalle dimissioni di Renzi ha fatto tramontare tutte le speranze.