Birra artigianale: quale berremo da qui al 2022?

Fra il 2017 e il 2022 il mercato mondiale della birra artigianale continuerà a crescere e l’Europa la farà da padrona, con i microbirrifici a ritagliarsi una fetta importante della torta. A dirlo i dati diffusi da Fact.MR (agenzia specializzata in indagini di mercato) che rivelano anche come a livello globale i consumi maggiori saranno quelli di birra bock, seguita dalle pale ale e dalle brown ale. L’elemento più interessante però – si legge su Quotidiano.net – è legato alla crescita delle birre acide, siano esse di produzione belga o statunitense: si tratta di prodotti dal sapore spiazzante, che dividono nettamente il pubblico fra estimatori e detrattori. Ma proprio queste birre artigianali conosceranno, secondo le previsioni, un importante aumento dei consumi.