Barilla: nuovi ristoranti a Dubai e aperture in vista in Usa nel 2017

Dopo gli Usa, ora Barilla guarda ad Est. E’ stato inaugurato a Dubai Festival City negli Emirati Arabi Uniti un nuovo Barilla Restaurant, destinato a fare da apripista per altre aperture in Medio Oriente, grazie all’accordo con il Gruppo Al Futtaim, uno dei principali nei Paesi del Golfo, con oltre 44mila dipendenti, che sarà partner esclusivo dell’azienda nell’apertura e nello sviluppo dei ristoranti del brand nel Middle East.

“Il nostro approdo in Medio Oriente rappresenta un piano di crescita in un’area che si sta interessando sempre più ai consumi di pasta e alla cucina italiana di qualità – è il commento rilasciato all’edizione di Parma de La Repubblica, da Luca Barilla, vicepresidente del Gruppo Barilla -. Il successo dei ristoranti negli Stati Uniti ci ha dato la spinta ad affrontare questa nuova sfida che abbiamo deciso di portare avanti con un partner d’eccezione come il Gruppo Al-Futtaim, un’azienda di famiglia che abbiamo avuto il modo di conoscere e apprezzare. L’obiettivo di lungo termine è costruire una catena di ristoranti dove le persone possano avvicinarsi alla dieta mediterranea mangiando piatti italiani di qualità come pasta, pizza, panini e insalate al giusto prezzo in un ambiente familiare”.

Gli Emirati Arabi – si legge sempre su La Repubblica – sono un mercato strategico per il food italiano (+30% l’export 2015, la pasta il principale prodotto esportato). Crescono anche ricettività e ristorazione, in vista di Expo 2020.

L’approdo di Barilla in Medio Oriente è “frutto del successo raggiunto dai ristoranti del brand negli Stati Uniti, dove la crescita continua. Nel 2017, infatti, Barilla aumenterà l’espansione del proprio network di ristoranti a New York e in California con 3 nuovi locali nella contea di Los Angeles”.