Bar, Iei e Sca Italy lanciano il Manifesto del Caffeista

Raccontare la qualità dell’esperienza al bar mettendo al centro il barista, la sua competenza tecnica e la sua capacità di ospitalità. E’ questo lo spirito del Manifesto del Caffeista, promosso dall’Istituto Espresso Italiano (Iei) e Sca Italy (Specialty Coffee Association).

Il documento – spiega una nota – può essere stampato e appeso da tutti i baristi che vogliono coinvolgere maggiormente i propri clienti nella scoperta del caffè di qualità. Il manifesto può essere scaricato gratuitamente dai siti delle due organizzazioni. Finalità dell’iniziativa è quello di “indicare ai clienti tutto quanto dovrebbero sempre trovare al bar”.

“Il nostro obiettivo è quello di promuovere – spiega Alberto Polojac, National Coordinator Sca Italy- una cultura autentica del caffè di qualità, coinvolgendo tutti i soggetti della filiera, dal produttore del verde al consumatore finale”.

“Il manifesto – aggiunge – vuole creare connessioni, in particolare quella tra il barista e il consumatore, per aiutarlo a valorizzare chi tratta il prodotto con professionalità e passione”.

“Il cliente finale – commenta Luigi Morello, presidente di Iei – è la chiave di volta per la crescita della qualità al bar, occorre aiutarlo a valutare l’operato dei baristi affinché vengano premiati i veri professionisti”. “Un cliente consapevole di cosa significa lavorare in qualità al bar – specifica – è anche più disposto a remunerare il barista che si impegna in questa direzione, contribuendo così alla crescita dell’intero settore”.