Assegnate le prime Gold Medal dell’International Coffee Tasting 2021

Si è svolta lo scorso 27 maggio presso Hub Coffee Lab la prima sessione italiana di International Coffee Tasting 2021, il concorso dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (Iiac).
 

Al termine dell’elaborazione e del controllo dei dati forniti dai giudici Iiac sono state assegnate le Gold Medal ai caffè che hanno superato gli 85 punti previsti dal regolamento.

Questi gli specifici prodotti vincitori della Golden Medal (in ordine alfabetico):

• Boutic Caffè S.a.s.di Di Feo Paolo e C. (Torino), La Dolcezza, Italia (Cat E: Miscela Espresso)
• Brasilmoka S.r.l. Unipersonale (Sondrio), Intenso, Italia (Cat. E: Miscela Espresso)
• Brasilmoka S.r.l. Unipersonale (Sondrio), Tradizione, Italia (Cat. E: Miscela Espresso)
• Gurmánis.r.o., ZlateZrnko – Emilia, Slovacchia (Cat E: Miscela Espresso)
• Gurmánis.r.o., ZlateZrnko – India, Slovacchia (Cat. F: Singola Origine Per Espresso)
• Torrefazione CaffèEl Miguel Srl (Varese), La Cafferia miscela Portofino, Italia (Cat. E: Miscela Espresso)
• T.M. S.r.l. Torrefazione dei F.lli Morandini (Brescia), BiocaffèFairtrade 100% Arabica, Italia (Cat. E: Miscela Espresso)
 
Dato il suo forte approccio tecnico, International Coffee Tasting è nel suo genere l’evento più rilevante del settore: nel 2020 sono stati valutati con metodo scientifico 367 caffè da 13 paesi. Proprio per continuare a garantire il corretto svolgimento dell’evento, è confermato anche per il 2021 il supporto scientifico del Centro Studi Assaggiatori e della società di consulenza Good Senses.
 
La novità di quest’anno è l’introduzione della categoria dei Ready-To-Drink, un segmento di prodotti estremamente popolari in alcune aree del mondo, specialmente su alcuni mercati asiatici. Un ulteriore segno di attenzione del concorso alle tendenze del mercato con l’intenzione di continuare a premiare i prodotti migliori con le Gold Medal e, tra loro, il top con le Platinum Medal (tutti i vincitori sono disponibili sul sito con certificato, confezione e chicchi analizzati). È stata inoltre confermata la struttura a sessioni che si è dimostrata molto efficace nel distribuire il carico di lavoro dei giudici sensoriali così da permettere valutazioni sempre accurate. 
 
La prossima sessione italiana si svolgerà il 24 giugno.