Arrivano le Wychwood, sette birre icone della tradizione medievale inglese

Dopo aver già annunciato novità di spessore nel proprio catalogo, Interbrau, leader in Italia nella distribuzione delle migliori birre speciali provenienti da tutto il mondo, rilancia con un nuovo birrificio inglese davvero interessante. Si tratta della Wychwood Brewery di Witney, cittadina inglese famosa per le sue tre “B”: bread (pane), blankets (coperte) e, chiaramente, beer. Basti pensare che l’attuale stabilimento della Wychwood sorge nel celebre edificio “Malting Eagles”, dove la birra viene prodotta sin dalla prima metà dell’Ottocento.

Il nome “Wychwood” deriva da quello di un’antica foresta situata poco distante dalla birreria, che nel Medioevo si credeva abitata da creature soprannaturali. Le stesse suggestioni leggendarie si ritrovano in ogni birra Wychwood, a partire dalla più famosa, la Hobgoblin: creata nel 1988 per celebrare le nozze della figlia del gestore di un pub, è oggi una delle più vendute nel Regno Unito. Merito di una qualità eccelsa e dove l’etichetta, che raffigura uno stravagante elfo, invita alla scoperta di questa specialità. La sua degustazione è estremamente interessante: il colore rosso rubino e la ricca complessità aromatica, con note di cioccolato e caramello date dal pregiato malto che si fondono con quelle fruttate dei luppoli, la rendono un’esperienza difficile da dimenticare.

Ma questo vale anche per tutte le Wychwood: dalla King Goblin prodotta solo nelle notti di luna piena, alla Ginger Beard dall’antichissima ricetta che prevede anche infusi di zenzero, dalla Black Wich, porter ispirata alla strega della foresta, alla Dr. Thirsty’s con i suoi profumi del luppolo, per concludere con la robusta Imperial Red e la dissetante e rinfrescante Scarecrow. Tutte estremamente facili da bere, tutte riconoscibili grazie anche ai simpatici personaggi che ne contraddistinguono le etichette.