Al MUMAC la diretta della Tosca di Giacomo Puccini

Appuntamento con la grande lirica internazionale sabato 7 dicembre al MUMAC – Museo della macchina per caffè di Gruppo Cimbali. La più grande esposizione permanente dedicata alla storia, al mondo e alla cultura delle macchine per il caffè espresso, situata all’interno dell’headquarters dell’azienda a Binasco, alle porte di Milano, trasmetterà la proiezione, in diretta dal Teatro alla Scala, dell’opera “Tosca” di Giacomo Puccini, Prima della stagione scaligera 2019/2020.

MUMAC è l’unico museo d’impresa ad essere stato inserito nel circuito Prima Diffusa, l’iniziativa del Comune di Miano che porta la Prima della Scala sul territorio della città metropolitana con un ricco palinsesto di eventi gratuiti legati all’opera. Un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati di lirica e di caffè, per una serata all’insegna della cultura e dello spettacolo da vivere nella suggestiva cornice di un museo d’impresa unico che, attraverso 100 macchine esposte, ulteriori 200 pezzi a disposizione per rotazioni e prestiti in tutto il mondo, un fondo librario di cui fanno parte 1.300 volumi tematici e circa 25mila documenti tra foto, brevetti, lettere ecataloghi, racconta un secolo di evoluzione di un intero settore del made in Italy, in un viaggio di epoca in epoca nel costume del nostro Paese.

Anche quest’anno, quindi, il “Tempio del caffè” ospiterà la più prestigiosa rappresentazione della Scala di Milano, il “Tempio della musica” più riconosciuto al mondo. L’inizio dell’evento è previsto per le 17 con una introduzione del musicologo Federico Fornoni, specialista in opera italiana. Alle17.45 verrà proiettata la diretta di “Tosca” in Sala Temporanea, spazio che ospita gli eventi del MUMAC aperti al pubblico. La serata si concluderà, per chi lo desidera, con visite libere e guidate alla collezione permanente del MUMAC.

Per facilitare gli spostamenti dal centro città, MUMAC mette a disposizione una navettacon partenza da Porta Genova alle 16.30 e ritorno previsto intorno alle 21.30. La partecipazione è gratuita fino a esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria al link mumac.it/prenotazioni