Aimo e Nadia, 4 esperienze culinarie per conoscere Alessandro Manzoni

Quattro menu per “raccontare” momenti e aspetti della vita quotidiana di Alessandro Manzoni. E’ quanto propone a Milano il ristorante Voce Aimo e Nadia, in Piazza della Scala, con il “Desco di Alessandro Manzoni“, una “esperienza gastronomica” ispirata alla vita del celebre letterato con l’obiettivo di estendere e intensificare il legame con la Casa di Alessandro Manzoni, “luogo simbolo di un’educazione culturale e civile”.

L’iniziativa, che arriva dopo il ritorno di “Voce in Giardino”, si concretizza in una proposta culinaria ispirata ai territori lombardi, toscani e francesi in cui visse lo scrittore all’interno dello spazio all’aperto del Giardino di Alessandro che unisce le Gallerie d’Italia, Piazza Scala e il museo di Intesa Sanpaolo alla Casa del Manzoni. Il “Desco di Alessandro Manzoni” racconterà e descriverà ogni portata con citazioni delle opere del Manzoni o ispirate alla sua vita quotidiana.

L’esperienza permetterà di scoprire sapori, ingredienti e piatti del passato amati dallo scrittore o citati nelle sue opere. Prima del pranzo o della cena sarà inoltre possibile vivere, per chi ne farà richiesta, un’esperienza ancor più immersiva attraverso una visita personalizzata della Casa di Alessandro Manzoni.

Spiegano Alessandro Negrini e Fabio Pisani, chef e imprenditori di Aimo e Nadia, citati dall’Ansa: “Studiare un menu che ripercorresse passo dopo passo le abitudini e le preferenze di una figura così importante per la nostra letteratura e per la città di Milano è stata una sfida che ha richiesto grande cura e ricerca, uno studio fatto insieme al professore Stella del Centro Nazionale di Studi Manzoniani con cui abbiamo ricostruito non solo le abitudini e i gusti di Alessandro Manzoni, ma ripercorso e ricostruito i canoni della cucina lombarda di quel periodo”.