Acetaia Giusti, sabato aprirà la terza Bottega a Bologna

È il capoluogo emiliano la città scelta da Acetaia Giusti per la sua terza Bottega. Dopo l’apertura del primo punto vendita nella sua città di origine, nel 2019, e quello più recente inaugurato a Milano a fine 2021, sabato prossimo 9 aprile l’azienda modenese inaugurerà al pubblico la nuova Bottega Giusti nel centro storico di Bologna, in via degli Orefici.

“Dopo un 2021 che ci ha regalato risultati premianti e che abbiamo concluso con l’apertura della Bottega di Milano, per questo 2022 abbiamo deciso di ripartire dalla nostra Regione di cui Bologna non è solo capoluogo, ma anche città simbolo e centro dei flussi turistici” – racconta Claudio Stefani Giusti, AD di Acetaia Giusti. “La nostra azienda ormai da anni si è fatta promotrice della più autentica tradizione modenese. Abbiamo il privilegio di avere alle spalle una storia affascinante, che ci piace condividere ogni giorno con i visitatori che giungono da tutto il mondo nella nostra sede aziendale per visitare il Museo Giusti e siamo spinti dalla volontà di tramandare questa storia in modo innovativo, attraverso il format delle nostre Botteghe, pensate come spazi in cui la scoperta del prodotto avviene tramite l’esperienza culturale”.

Il format scelto è quello di una ‘galleria esperienziale’ in cui scoprire la storia e la tradizione del più antico Aceto Balsamico di Modena, quello dell’Acetaia Giusti, che dal 1605 lo produce ininterrottamente da 17 generazioni. Uno spazio di 70 metri quadrati in cui il visitatore impara a conoscere i procedimenti produttivi e la storia di una delle eccellenze gastronomiche italiane più famose nel mondo, tra originali botti secolari e antichi oggetti dell’arte acetiera.

L’ambiente è caratterizzato da un sofisticato design, curato dall’architetto Claudia Fabbri dello studio Doppiospazio di Modena e pensato per valorizzare al massimo la preziosità del prodotto che già in epoca rinascimentale era conosciuto per le sue molteplici proprietà ed era stato ribattezzato con il nome di Oro Nero di Modena. Arredi realizzati su misura in legno di rovere antico e dettagli in ottone e, a rendere ancora più suggestivo l’ambiente, le antiche botti a complemento delle pareti espositive della Bottega. Al centro la zona esperienziale dedicata alla degustazione, dove ai visitatori viene proposto un vero e proprio viaggio sensoriale che svela il lungo processo di produzione dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Giusti.

Qui, il personale del negozio illustra l’antico metodo dei rincalzi e dei travasi, grazie alla presenza di una originale batteria di botti, per poi guidare il pubblico in una degustazione dedicata al prodotto in purezza tra profumi, sfumature di colore e diverse densità che la gamma degli Aceti Balsamici di Modena Giusti propone. La Bottega rappresenta inoltre un estratto del Museo Giusti di Modena, realizzato nella storica sede dell’Acetaia e aperto al pubblico nel 2018; un percorso esperienziale in 10 sale che racconta la storia millenaria dell’Aceto Balsamico di Modena, i dettagli legati alla sua produzione e l’intreccio con la storia della famiglia Giusti. Spazi didattici volti a diffondere la cultura dell’antica tradizione acetiera, ma anche la grande passione e il valore che chi acquista l’Aceto Balsamico di Modena Giuseppe Giusti può ritrovare in ogni singola bottiglia.