A Expo Milano 2015 una giornata “Nel Sole” dedicata al vino

Giornalisti ed esperti del settore si sono incontrati al Padiglione Vino – A Taste of Italy, per parlare delle grandi qualità del nettare italiano, amato anche e dagli stranieri. Tra i relatori dell’evento dal titolo “Le suggestioni del Gran Tour: viaggio nell’Italia del vino”, moderato da Luciano Ferraro del Corriere della Sera, il Direttore Generale di Verona Fiere, Ettore Riello, e il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015, Giuseppe Sala. A Expo Milano 2015 una giornata dedicata al vino.

“Il Patrimonio vitivinicolo italiano è una risorsa indiscussa e apprezzata a livello internazionale – ha sottolineato Sala -. Il Padiglione del Vino sta trasmettendo contenuti educativi in modo divertente e sono certo che lascerà una traccia indelebile nella storia delle Esposizioni Universali”. Successivamente, ecco l’incontro “Professionalità diverse prestate al vino”, al quale hanno partecipato produttori “d’autore” (nelle foto di Daniele Mascolo) tra i quali i cantanti Gianna Nannini e Albano (i due si sono divertiti a intonare – con grande piacere di tutti gli ospiti – la canzone dell’artista pugliese “Nel sole” durante il pranzo), l’ex Presidente del Consiglio Massimo D’Alema, il giornalista Bruno Vespa, il proprietario di “Eataly” Oscar Farinetti, l’imprenditore Gian Marco Moratti e la Presidente di Poste Italiane, Luisa Todini.

Tutti hanno presenziato ad una degustazione che si è tenuta al ristorante “Da Peck” al Padiglione Italia, durante la quale hanno presentato i vini provenienti dai loro vigneti, decantandone virtù e caratteristiche.

Al Bano nel 1967 ottiene il suo primo grande successo proprio con la canzone “Nel Sole” (di Massara-Carrisi-Pallavicini) con l’arrangiamento di Detto Mariano, finalista al Disco per l’estate, che raggiunge il primo posto nelle classifiche di vendita dei 45 giri per quattro settimane, vendendo poco più di un milione e mezzo di copie. La sua voce, dotata di una bella estensione, lo mette in luce e lo fa apprezzare dal pubblico e dalla stampa che parla di un “secondo Claudio Villa”. “Nel Sole” diventa anche un film, che avrà per protagonista lui e una giovane figlia d’arte, Romina Power: tra i due si crea un legame sentimentale che sfocerà più tardi, nonostante l’opposizione delle rispettive famiglie, nel matrimonio. La stessa canzone dà anche il titolo al suo primo LP, dove oltre ai successi del periodo vi è una versione della canzone La donna di un amico mio di Roberto Carlos; al disco collabora come autore di alcuni testi Alessandro Colombini, che Al Bano ha conosciuto al Clan Celentano.