50 Best Discovery, sono Milano e Roma le “città gourmet” italiane

Nottingham Forest, Milano

Ristoranti, trattorie, cucine veg, una pizzeria e bar di tendenza: sono le destinazioni italiane che meritano un viaggio da parte dei gourmant di tutto il mondo, secondo la 50 Best Discovery. E si trovano concentrate in particolare a Milano, con 13 indirizzi, e in seconda battuta a Roma (9 indirizzi).

Fra i “magnifici 13” milanesi della guida dei migliori ristoranti e bar al mondo ci sono, tra i bar, il Camparino in Galleria, già primo sito produttivo del Campari e casa natale dell’aperitivo, insieme a 1930, Backdoor 43, Nottingham Forest e al Seta, ristorante e cocktail bar del Mandarin Oriental Hotel.

Tra i ristoranti Cracco, 28 Posti, Contraste, D’O, il Luogo di Aimo e Nadia, Latteria San Marco, Tokuyoshi e il tempio della cucina veg Viva Viviana Varese.

Baccano, Roma

Più variegata la lista romana che tra ristoranti vede segnalati dai mille esperti di diverse nazionalità della giuria 50 Best Discovery gli stellati Glass Hostaria e La Pergola, insieme ai talenti emergenti di Retrobottega, Ristorante Roscioli e Santo Palato. Tra i bar della capitale segnalati Baccano, Drink Kong, Jerry Thomas Speakeasy e La Punta, tutti in pieno centro storico.