3 locali italiani nella guida 150 Bars You Need To Visit Before You Die

    Roma, Venezia e Udine. Sono in tutto tre i bar italiani che vanno visitati almeno una volta prima di morire secondo il libro appena uscito in tutto il mondo “150 Bars You Need To Visit Before You Die”. I primi due nomi non stupiscono visto che si tratta di The Jerry Thomas Project nel cuore di Roma e del mitico Harry’s Bar di Venezia in calle Vallaresso. Per visitare il terzo invece bisogna spingersi un po’ più a est e, soprattutto, sapere come entrarci. Mr Simon, infatti, è il primo secret di Udine, un cocktail bar dove si entra solo se si conosce l’indirizzo e il codice di accesso da digitare sul vecchio telefono appeso fuori dal locale: non esiste un vero ingresso, non esiste insegna ma solo un’anonima porta nascosta dietro a un magazzino delle scope.

    Il locale interno, 25 posti per un’esperienza unica ed avvolgente che evoca le atmosfere rilassate e bohémien del Grande Gatsby, è un progetto di Visual Display, lo studio udinese specializzato in retail design, realizzato per far sentire il cliente come a casa nel salotto privato di Simon: un luogo ovattato ed elegante che trasporta subito in un altro tempo con luci soffuse, specchi, velluti colorati. Al banco le creazioni di Simon, ricette inedite da scegliere tra i menù raccolti in giro per il mondo o creati in base all’ispirazione del momento.

    L’autore del libro è Jurgen Lijcops, 30 anni di esperienza nel settore dei bar e della ristorazione e un curriculum che l’ha portato a lavorare in numerosi ristoranti stellati prima di aprire il proprio cocktail bar ad Anversa nel 2015. Come spiega in copertina i locali sono stati scelti non solo per la qualità dei drink serviti ma in base “alla storia che hanno da raccontare”. Il libro è in vendita nelle librerie specializzate e acquistabile online su Amazon e altri siti web.