NIO Cocktail, la start up che sta rivoluzionando il modo di bere...

NIO Cocktail, la start up che sta rivoluzionando il modo di bere i cocktail

L’estate è la stagione del divertimento, del ritrovarsi e dello stare insieme, delle serate in terrazza e in giardino, delle feste a bordo piscina, dei pic-nic in campagna e dei falò sulla spiaggia. È anche la stagione del movimento e delle gite in macchina, in barca o in camper. E se il bel tempo moltiplica le occasioni di incontro, in famiglia e con gli amici, NIO Needs Ice Only – la start up italiana che sta rivoluzionando il modo di bere cocktail – le rende uniche grazie ai suoi
cocktail monodose pronti per essere consumati in ogni situazione.

Grazie al confezionamento in buste singole, grandi quanto un CD, i cocktail NIO sono ideali anche da portare in viaggio: l’ingombro ridotto al minimo li rende pratici da trasportare e conservare anche in piccoli spazi come una sacca viaggio, la cambusa di una barca o nel bagaglio a mano in volo, eliminando il peso e il pericolo del vetro. Non resta quindi che scegliere il cocktail preferito, procurarsi il ghiaccio (lo si può ordinare on-line o comprare nei supermercati) e in due semplici gesti il cocktail NIO, già mixato, è pronto: basta agitare e strappare con la mano il bordo della confezione. Si versa il cocktail in un bicchiere
pieno di ghiaccio ed è pronto da bere!

La drink list NIO si compone di proposte internazionalmente conosciute: Whiskey sour, Gin sour, Negroni, Vodka sour, Manhattan, Daiquiri, Milano-Torino – e di una nuova Luxury Edition con quattro cocktail preparati utilizzando i migliori liquori e distillati distribuiti in esclusiva dal Gruppo Meregalli. Alla drink list si sono appena aggiunti anche i nuovi Cosmopolitan e Tommy’s Margarita. L’edizione Luxury, con le sue proposte dal gusto originale e ricercato e la nuova skin bianca e nera, elegante e sofisticata, è particolarmente adatta per un regalo speciale, come idea alternativa per un invito a cena, per un appuntamento romantico o per stupire gli amici più esigenti e fashion. Ogni confezione riporta gli ingredienti e le istruzioni d’uso e alcune curiosità sull’origine del cocktail.

I cocktail à-porter NIO sono l’ideale risposta a una tendenza sempre più diffusa, che vede uno spostamento della convivialità e socialità dagli abituali luoghi di ritrovo a occasioni più private e intime, tra le mura domestiche o fuori casa, incontri che presuppongono una condivisione di esperienze e di emozioni in cui il semplice stare insieme assume una valenza socialmente aggregante e appagante.

Articoli correlati

Fabio Camboni è un bartender esperto, collezionista, formatore, consulente. Le anime di Fabio Camboni, bar manager di Kasa Incanto a Gaeta, sono molteplici. L’obiettivo...

Le Biciclette, noto locale di Milano (in via Torti angolo corso Genova), festeggia i suoi primi vent'anni con una serata speciale fra cocktail, arte,...

Dalla colazione all’aperitivo, quest’estate si prevede un’ondata di caffè per risvegliare la magia delle vacanze. Julius Meinl, la storica torrefazione viennese dei poeti, presenta...

St-Germain, il liquore francese a base di fiori freschi di sambuco, dedica agli “sposi reali” il cocktail St-Germain Spritz creato con gli stessi ingredienti...

Tempo di estate e quindi di cocktail. Rosita (Campari, Vermouth bianco, gocce di Orange Bitter, Negramaro spumante Rosé Extra Dry) un twist sul Negroni...

Grande evento di mixology presso il Gin Corner e il Ristorante Baccano di Roma, per la presentazione dei cinque cocktail del Premio Strega Mixology....

Grappa e bere miscelato: una frontiera ancora da esplorare. Un'occasione per prendere spunti si presenta lunedì 14 maggio, quando Iter Milano ospiterà dietro il...

Per festeggiare i veri eroi quotidiani, le mamme, Rum Diplomático brinda a queste donne forti e intraprendenti con deliziosi cocktail a base delle sue...