L’ “Orgoglio” della famiglia De Giusti al suo primo Vinitaly

L’ “Orgoglio” della famiglia De Giusti al suo primo Vinitaly

Si chiama Orgoglio il Prosecco DOC che la famiglia De Giusti presenterà per la prima volta a Vinitaly, in programma dal 9 al 12 aprile 2017. Nelle versioni Dry ed Extra Dry, una nuova storia che arricchisce il panorama vitivinicolo italiano.

La famiglia De Giusti non smette mai di sorprendere: quest’anno i produttori della storica azienda Manuel Caffè danno spazio anche il settore vitivinicolo, segnando in agenda l’appuntamento con la più grande manifestazione dedicata al mondo del vino. Sarà infatti Vinitaly, in programma dal 9 al 12 aprile 2017, ad aprire le porte al Orgoglio Prosecco De Giusti, il frutto privilegiato delle colline venete di Conegliano e Valdobbiadene.

Orgoglio Prosecco De Giusti Dry

Per la prima volta, presso lo Stand D1 del Pad. 3, sarà possibile degustare la punta di diamante della produzione enologica De Giusti, nelle versioni Dry ed Extra Dry: un vino che nasce da una storia di passione affinata nel tempo, e che sfocia in un’etichetta capace di celebrare tutte le sfumature del Prosecco, esaltandone il fruttato floreale.

Orgoglio Prosecco De Giusti Extradry

Orgoglio De Giusti rappresenta il successo di una famiglia che da oltre 50 anni mette a disposizione il proprio know-how nella valorizzazione della cultura italiana del caffè in tutto il mondo, per estendersi ora anche al settore enologico. Una realtà in continuo movimento quindi che, grazie all’entusiasmo e alla costanza dei suoi componenti, ha trasformato in breve tempo un’attività vitivinicola amatoriale in una produzione rilevante, che vanta risultati di riguardo nell’interpretazione di questo classico della tradizione veneta.

Una confezione che già anticipa la raffinatezza del vino racchiude un nettare che si contraddistingue per sentori di agrumi, pesca bianca e mela verde. Dal colore paglierino brillante, al palato risulta morbido ma asciutto. Orgoglio De Giusti proviene dai versanti ripidi alternati ai dolci pendii della marca trevigiana, dove svettano generosi vigneti, fiore all’occhiello dell’eccellenza italiana del Prosecco.

Gli accreditati produttori di Manuel Caffè, storica azienda leader nella produzione di miscele di caffè d’eccellenza, replicheranno il loro successo nell’ambito enologico, grazie a rilevanti progetti di promozione e valorizzazione delle proprie etichette.

Nata nel 1975 dalla Famiglia De Giusti e gestita con successo oggi dai fratelli Emanuela, Mauro e Cristina, Manuel Caffè coniuga con successo tradizione ed esperienza, innovazione e intuizione, dando vita ad grande varietà di prodotti. Dalle miscele classiche, robuste, speziate e dolci, fino alla gamma di tè, infusi e cioccolata, l’azienda è in grado di soddisfare le più diverse richieste del consumatore moderno e le esigenze specifiche di ogni locale.

 

www.manuelcaffe.it

www.degiusti.eu

Articoli correlati

Torna uno degli eventi più attesi nel panorama nazionale, Terre di Toscana, la grande kermesse dedicata alle eccellenze dell'enologia toscana.Il 2018 segna la sua...

Il vino resta un elemento importante nella scelta del ristorante o del locale dove trascorrere la serata, almeno secondo il 45% dei consumatori francesi...

Bottiglie di vetro, tappi usati, vecchie botti, scatole di legno e di cartone, rotoli di etichette: come si possono riutilizzare gli scarti che accumula...

Entra in vigore dal primo gennaio, dopo lungo iter amministrativo, la modifica del disciplinare di produzione Vino Chianti nel quale "si prevede che il...

Bilancio positivo per il Consorzio Tutela Vini Montecucco, che chiude il 2017 molto soddisfatto dei risultati ottenuti. La Denominazione dell’Amiata ha infatti portato avanti...

Dal caffè al vino: è la svolta di illy. «Il nostro gruppo conta di acquisire in futuro vini che abbiano una lunga storia: brunello...

Dopo Bussia (4 ettari), Terlo-Costa Grimaldi (7 ettari), Cannubi 2,3 ettari e Dogliani (40 ettari) è la volta di Monvigliero: 1,5 ettari già in...

Una vasta operazione dei Carabinieri nel comparto agroalimentare a ridosso delle feste natalizie ha portato al sequestro di oltre 4.160 tonnellate di vino, olio...