Ichnusa festeggia il 50° anniversario del suo birrificio

Ichnusa festeggia il 50° anniversario del suo birrificio

Quest’anno Birra Ichnusa festeggia il 50° anniversario del birrificio di Assemini, il più antico in Sardegna. Un traguardo importante per una birra che da oltre cent’anni è sinonimo ed espressione concreta della terra da cui nasce e del carattere delle persone che la abitano. Il birrificio di Assemini è il più antico birrificio presente in Sardegna e si estende su un’area di oltre 160.000 metri quadrati. Conta 81 dipendenti e rappresenta un’eccellenza in termini di processo produttivo e sicurezza sul lavoro.

Tradizione, con un procedimento di produzione che segue regole lontane nel tempo, e innovazione, con importanti investimenti in tecnologia: questi i punti di forza per produrre una birra di qualità. Motivo di orgoglio è anche l’importante impegno sul fronte della sostenibilità: nel corso degli ultimi 4 anni (2013-2017) il birrificio è riuscito a ridurre del 49% i kg di CO2 emessi in atmosfera, del 10% i consumi di energia elettrica, del 20% i consumi di energia termica e del 6% di acqua.

Ichnusa, da sempre, cresce insieme alla comunità nella quale opera, contribuendo allo sviluppo e creando valore aggiunto in Sardegna. In un recente studio di Althesis è stato calcolato il valore creato dalla presenza congiunta del birrificio e del marchio in Sardegna e, sommando le ricadute dirette, indirette e indotte, il valore condiviso creato nel 2015 ha superato i 200 milioni di euro.

Un birrificio che diventa sempre più importante per il territorio. “Abbiamo incrementato gli investimenti in Sardegna – commenta Franco Zurru, Direttore del Birrificio – questo consentirà al sito produttivo di crescere, perché la produzione è il vero cuore pulsante di Ichnusa. Vogliamo continuare a crescere e produrre birra di grande qualità, con il carattere vero della nostra terra”.

UNA NUOVA BIRRA NON FILTRATA: PROFUMI E AROMI PURI COME LA SUA TERRA D’ORIGINE, IN UNA BOTTIGLIA STORICA
L’ultima nata di casa Ichnusa è una birra non filtrata, a bassa fermentazione, 100% puro malto d’orzo. La ricetta utilizza malto d’orzo chiaro e malto d’orzo caramello, una miscela che conferisce a Ichnusa Non Filtrata un gusto rotondo, regala delicate sensazioni erbacee e note di frutta gialla e albicocca, che accompagnano un piacevole, fragrante ricordo di crosta di pane. A renderla unica l’assenza del trattamento di filtrazione: a fine processo, invece di essere filtrata, viene lasciata decantare naturalmente nei tini di fermentazione. Corposa, equilibrata e dal gusto amabile, Ichnusa Non Filtrata conserva i lieviti in sospensione e ha un aspetto piacevolmente velato. È una birra che raccoglie la migliore tradizione birraria. Sono i piccoli e sapienti gesti del mastro birraio a scandirne il processo produttivo, che termina con la gettata finale di luppolo, fatta a mano come un tempo e che regala a Ichnusa Non Filtrata quel suo aroma inconfondibile. L’esclusività di Ichnusa Non Filtrata è sottolineata anche dalla sua bottiglia: una forma unica che esprime la storia del marchio, lo spirito selvaggio e puro della sua terra di origine. Diversa nel gusto e nella forma rispetto a tutte le birre presenti sul mercato.

ANIMA SARDA: 4 MORI E LE PERSONE CHE LA PRODUCONO IN ETICHETTA
Un nuovo logo tributo alla sua anima sarda, mostrata orgogliosamente attraverso il richiamo alla bandiera. Le figure dei quattro mori acquistano carattere, mentre il rosso della bandiera sarda diventa centrale. Il nuovo logo viene declinato su tutte le bottiglie di Ichnusa e Ichnusa Non Filtrata, rendendo ancora più iconica l’immagine del marchio. Un’etichetta importante che, sul retro, riporta la fotografia di coloro che ogni giorno lavorano con passione e dedizione alla produzione di una birra fatta a regola d’arte.

Articoli correlati

La Beverfood.com Edizioni ha pubblicato il nuovo annuario – edizione 2017 – dedicato ai Birrifici Artigianali - con diversi servizi sul settore e le...

Corona ha annunciato la partnership con “Parley for the Oceans”, un’organizzazione che si occupa di affrontare e risolvere le minacce che colpiscono gli oceani....

Nastro Azzurro, la birra premium italiana più bevuta al mondo, è da sempre accanto ai giovani di talento e ai loro sogni. Anche quest’anno,...

Per ristoratori e baristi l’indicazione non lascia dubbi: puntare sulla birra è vincente. La “bionda” - si legge sull’Ansa - risulta infatti sempre più...

Si rinnova in questa importante edizione - la novantesima - il supporto di Birra Moretti come partner ufficiale dell’Adunata Nazionale degli Alpini che si...

È stata presentata ieri presso la pizzeria “Lievito Madre al Mare” di Gino Sorbillo, Nastro Azzurro Napoli, la limited edition dedicata alla città che...
Betsy Beer

Esiste una birra creata per essere stappata in altissima quota: è Betsy Beer, la prima birra artigianale fatta per essere gustata a 35.000 piedi...

È l’ultima nata della famiglia Peroni, ha solo 3.5 gradi ed è buona come la bionda tradizionale. È Peroni 3.5, la birra pensata per...