Fever-Tree, una rivoluzione nel mondo dei soft drink

Fever-Tree, una rivoluzione nel mondo dei soft drink

Poco più di dieci anni fa Fever-Tree ha profondamente rivoluzionato il mondo dei soft drink creando, in maniera del tutto pioneristica, una nuova categoria nel settore del beverage: i mixer premium. Fever-Tree è una gamma di soft drink naturali, di equilibrata aromaticità e forte identità caratteriale, lanciata nel Regno Unito all’inizio del 2005 e che rapidamente sta conquistando tutto il mondo, dove oggi è presente in 50 mercati, oltre a essere leader mondiale nel settore premium mixology.

La gamma di prodotti è nata dall’intuizione di Charles Rolls e Tim Warrillow, creatori e ancora oggi proprietari del marchio, che hanno esplorato per oltre 15 mesi le zone più remote, belle e pericolose del mondo alla ricerca degli ingredienti naturali di alta qualità e selezionato le migliori materie prime, come il chinino, l’acqua di fonte e le botaniche.

Fever-Tree offre agli appassionati e consumatori di spiriti pregiati, mixer di qualità altrettanto elevata, adatti alla miscelazione e ottenuti da ingredienti naturali, rigorosamente selezionati e soprattutto ricercati, studiati appositamente per miscelazioni di alto livello. I prodotti della gamma comprendono sei Acque Toniche, dalla classica alle aromatizzate, Ginger Beer, Ginger Ale, Cola e Soda.

“Se 3/4 del tuo drink è fatto dal mixer, assicurati di utilizzare il migliore. Questa frase racchiude l’essenza di Fever-Tree – ha dichiarato Pier Paolo Catucci, Marketing Manager di Velier, il gruppo che in Italia distribuisce la gamma di soft drink -, un prodotto eccellente dal punto di vista qualitativo che viene scelto e confermato dai migliori bartender per le proprie creazioni oltre che adottato da grandi chef come Moreno Cedroni (La Madonnina del Pescatore)”.

I prodotti della gamma Fever-Tree hanno un gusto pulito e delicato, in perfetto equilibrio con le autentiche sfumature aromatiche trasportate dalla persistente effervescenza. I prodotti sono altamente gassati per esaltare i delicati aromi delle botaniche e garantire, al tempo stesso, freschezza al palato mentre le bollicine, piccole ed eleganti, amplificano il gusto rendendolo più morbido, intenso e persistente.

“La gamma di Fever-Tree arricchisce il gusto di qualsiasi cocktail o long drink: dai classici drink old school a quelli più moderni” – commenta Angelo Canessa, Mixology Manager del Gruppo Velier, che in occasione della presentazione ufficiale delle toniche della gamma ha presentato cinque cocktail tanto semplici quanto eccezionali.

Le ricette
Seedlip Garden 108 & Tonic:
– ¼ Seedlip Garden 108
– ¾ Completare con Fever-Tree Naturally Light Tonic Water
– Garnish: piselli freschi

Seedlip Spice 94 & Tonic
– ¼ Seedlip Spice 94
– ¾ Fever-Tree Indian Tonic Water
– Garnish: scorza di pompelmo rosa

Stoli Blueberry & Tonic
– ¼ Stoli Blueberi Premium Vodka
– ¾ Fever-Tree Mediterranean Tonic Water
– Garnish: Mirtilli Freschi, Rametto di Timo

Hendrick’s & Tonic
– ¼ Hendrick’s Gin
– ¾ Fever-Tree Elderflower Tonic Water
– Garnish: Fetta di cetriolo

Villa Massa & Tonic
– ¼ Villa Massa Liquore di Limoni di Sorrento
– ¾ Fever-Tree Indian Tonic Water
– Garnish: foglia di basilico

Elit & Tonic
– ¼ Elit Ultra Luxury Vodka
– ¾ Fever-Tree Aromatic Tonic Water
– Garnish: scorza di pompelmo rosa

Alcune curiosità
– I PREMI: fin dal suo lancio la gamma Fever-Tree ha ricevuto un’approvazione generale da parte di critici, bartender e gastronomi di tutto il mondo. L’azienda è stata premiata nel 2017 come #1 Best Selling e Top Trending Tonic da World’s 50 Best Bars (drinks international) e nel 2016 ha vinto anche il Grant Thornton IPO dell’anno. Recentemente inoltre, l’azienda è stata citata nella classifica delle 100 ‘Fast Track’ dal Sunday Times e riconosciuta come “Queen’s Award Enterprise”.

– IL CHININO: tutte le acque toniche sono realizzate con il chinino, ingrediente chiave e componente amaricante essenziale, estratto dalla corteccia degli alberi di cinchona. Il chinino di Fever-Tree però è particolare, è il più puro e della massima qualità presente al mondo, trovata, dopo molti viaggi e studi, al confine tra Rwanda e Congo. Il chinino viene miscelato con acqua di fonte e otto diverse botaniche, fra cui rari ingredienti come gli estratti di calendula e arancia amara proveniente dalla Tanzania a cui non vengono aggiunti additivi nè aromi artificiali.

– ALCUNE TONICHE: tra le toniche più conosciute e apprezzate della gamma Fever-Tree per la realizzazione di Gin Tonic e altri cocktail ci sono:
Fever-Tree Indian Tonic Water: acqua tonica classica ottenuta miscelando oli botanici con acqua di fonte e un chinino di altissima qualità;
Fever-Tree Mediterranean Tonic Water: acqua tonica aromatizzata agli oli essenziali di fiori, frutti ed erbe raccolte sulle coste Mediterranee;
Fever-Tree Elderflower Tonic Water: acqua tonica aromatizzata ai fiori di sambuco raccolti a mano in una piccola tenuta di Gloucestershire, in Inghilterra;
– La nuova Fever-Tree Aromatic Tonic Water: acqua tonica ottenuta miscelando corteccia di angostura sud africana con botaniche aromatiche come cardamomo, pepe e zenzero.
IL DOLCIFICANTE: tutta la gamma Fever-Tree utilizza come unico dolcificante lo zucchero di canna, al contrario di altri marchi che utilizzano aspartame o saccarina.
– L’ACQUA: l’acqua utilizzata, purissima e leggera, proviene da una fonte nello Staffordshire ed è stata selezionata per il suo basso contenuto di minerali per garantire la migliore espressione di aromi e sapori
– LA LAVORAZIONE: tutti gli ingredienti naturali, pregiati e di altissima qualità, sono lavorati con abilità e nel pieno rispetto della materia prima

www.fever-tree.com

Articoli correlati

video

In occasione della finale italiana di Absolut Invite (vinta da Giulia Clementi e Davide Diaferia del Club Derriere di Roma) abbiamo chiesto ai barman...

I murales disseminati per le strade e le piazze di Roma ispirano i cocktail di Andrea Antonelli. Il barmanager dello Sky Stars Bar...

Regola numero uno quando si parla di Gin Tonic: mai sottovalutare il ghiaccio e neppure l’acqua tonica. Il ghiaccio rinfresca il bicchiere ed è...

Disaronno, il liquore italiano più bevuto al mondo, l’originale, diventa protagonista indiscusso del mese di Aprile, invitando a celebrare con stile ed eleganza la...

Viene presentato, in occasione del Vinitaly 2018, rassegna in corso a Verona fino al 16 aprile, allo stand del Liquore Strega (Padiglione 3, stand...

Cocktail take away: avete mai pensato di incrementare il business introducendo il servizio di drink da asporto? Dopo il fortunato caso del Backdoor 43...

Luis Hidalgo, ex barmanager della Terrazza Triennale Osteria con vista di Milano, affronta una nuova sfida e apre una gelateria restaurant cocktail bar nella...

Di fronte al mare, la felicità è un’idea semplice, soprattutto sorseggiando un buon cocktail. Per questo, Gin Mare, distillato premium nato nel cuore del...